sabato, 2 Luglio 2022

Perugia, guida ubriaco e la moglie chiede di scendere: presa a pugni in faccia arriva la Polizia

In auto anche i due figli della coppia, una bambina di pochi mesi e il fratellino di 11 anni, che hanno assistito alle violenze.

Da non perdere

Gli agenti della Squadra Volante della Questura di Perugia l’hanno trovata in lacrime, con il volto tumefatto, la figlia di pochi mesi in braccio ed il figlio undicenne per mano. L’uomo, un 38enne italiano, era a pochi metri di distanza ed in stato di forte agitazione, accanto alla vettura ferma lungo la strada. Ad allertare la centrale operativa un passante che aveva assistito alla scena. Secondo quanto ricostruito, l’uomo era alla guida in stato d’ebbrezza quando la moglie, preoccupata per la propria incolumità e quella dei figli, ha chiesto di accostare e lasciarli scendere.

Il 38enne a quel punto ha arrestato l’auto, colpendo la donna in faccia e poi trascinandola fuori dall’abitacolo. «Date le condizioni psicofisiche della donna, i poliziotti hanno richiesto l’intervento degli operatori del 118 che l’hanno trasportata in ospedale con i bambini per gli accertamenti e le cure del caso», ha dichiarato la Questura di Perugia. L’uomo, invece, che si è anche rifiutato di sottoporsi all’alcoltest, è stato denunciato dalla Polizia.

Ultime notizie