sabato, 2 Luglio 2022

Prete condannato per mafia: sequestrati beni per 1 milione e mezzo di euro – VIDEO

Ingente patrimonio accumulato e sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati e all'attività lavorativa. Tra i beni 3 fabbricati, una villa di pregio, un autoveicolo, oltre a una partecipazione totalitaria in una società, all’epoca dei fatti attiva nel settore turistico-alberghiero e 19 conti correnti riconducibili ai familiari.

Da non perdere

Misure di prevenzione antimafia eseguite a Isola di Capo Rizzuto, dove le Fiamme Gialle di Crotone hanno sequestrato beni per 1 milione e mezzo di euro. Beni, questi, intestati a un ex sacerdote della località calabrese e a due suoi nipoti. Nello specifico, tra i beni sequestrati 3 fabbricati e una villa di pregio, un’autovettura, oltre a una partecipazione totalitaria in una società, all’epoca dei fatti attiva nel settore turistico-alberghiero e 19 conti correnti riconducibili ai familiari.

Durante le indagini, i Militari hanno disvelato la presenza di un ingente patrimonio accumulato e sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati e all’attività lavorativa. L’attività investigativa, avviata dall’anno 2009, si è avvalsa anche del Procedimento Penale n.4456/13 RGNR denominato convenzionalmente “JONNY“, nel cui ambito il suddetto proposto è stato condannato dalla Corte di Appello di Catanzaro per il delitto previsto dall’art. 416-bis del Codice Penale.

Ultime notizie