venerdì, 1 Luglio 2022

Napoli, sorelle sfregiate con l’acido: svolta nelle indagini confessa la zia

La donna, zia delle due sorelle sfregiate con l'acido, si è costituita e ha dichiarato di essere stato l'autrice del gesto. Alla base di tutto ci sarebbero dei dissidi familiari.

Da non perdere

Si è costituita la responsabile dell’aggressione con l’acido alle due sorelle accaduto a Napoli nella notte tra domenica e lunedì. Si tratta della zia delle ragazze, di 22 anni. Alla base del gesto ci sarebbero gravi dissidi familiari. La ragazza si è recata in Questura con il suo avvocato e dopo un lungo interrogatorio non ha potuto fare altro che dichiarare di essere l’autrice del gesto che ha sfregiato le sorelle. Le indagini degli inquirenti della Squadra Mobile e della Procura di Napoli si erano concentrate su di lei.

Già da ieri, infatti, si parlava infatti di una sospettata all’interno della cerchia familiare. La donna è stata sottoposta a fermo di Polizia Giudiziaria e dovrà rispondere del reato di “deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti del viso“. Gli investigatori ora stanno focalizzando le indagini sulle altre persone che hanno preso parte all’agguato.

Ultime notizie