sabato, 2 Luglio 2022

Trebisacce, molestie sessuali a scuola: professore in manette

Arrestato questa mattina e posto ai domiciliari con l’accusa di molestie sessuali il docente di un istituto professionale. I fatti si sarebbero svolti dal 2018 ad oggi durante l'orario di lezione e sempre all'interno dell'istituto scolastico.

Da non perdere

Ancora molestie sessuali all’interno degli istituti scolastici nel cosentino. Dopo la vicenda del Valentini-Majorana, oggi la Procura di Castrovillari ha disposto l’arresto e posto ai domiciliari un insegnante di un istituto superiore di Trebisacce. L’accusa è di molestie sessuali compiute per circa 4 anni, dal 2018 ad oggi, ai danni di studentesse tutte minorenni all’epoca dei fatti. Sono state le stesse studentesse a segnalare al dirigente scolastico i comportamenti del docente. Il preside ha prontamente allertato la Procura, che ha avviato una successiva attività investigativa. Secondo le testimonianze raccolte le molestie avrebbero avuto luogo spesso durante l’orario di lezione e sempre all’interno dell’istituto scolastico.

La notizia dell’arresto é stata diffusa con una nota a firma del Procuratore Alessandro D’Alessio. «All’esito delle informazioni, assunte direttamente dal magistrato della Procura della Repubblica di Castrovillari -si legge nel comunicato- il giudice ha condiviso la valutazione dell’ufficio inquirente circa la sussistenza di un quadro di gravità indiziaria. Tale quadro sarà sottoposto alle verifiche che saranno imposte dalla versione che l’indagato fornirà al giudice ed al pubblico ministero e che sarà oggetto, nel rispetto della fase attuale del procedimento e della presunzione d’innocenza, ad un’altrettanta rigorosa valutazione». L’arresto è stato effettuato dai militari della Compagnia di Trebisacce e della sezione di polizia giudiziaria della Procura in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip.

Ultime notizie