mercoledì, 29 Giugno 2022

Bonus psicologico 2022, Speranza firma decreto: “Salute mentale è il tema di questo tempo”

Il bonus per l'assistenza psicologica è un sostegno economico che dà la possibilità a ciascun cittadino che abbia un reddito inferiore ai 50mila euro annui di usufruire di un massimo di 600 euro da investire in sedute di psicoterapia.

Da non perdere

Ho firmato oggi il decreto che attiva il bonus psicologico finanziato dal Parlamento con 10 milioni di euro. Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale sarà possibile, per chi ha un Isee fino a 50mila euro, richiedere un contributo da utilizzare presso psicologi iscritti all’albo. È un primo passo. La salute mentale è uno dei grandi temi di questo tempo”. L’attesa e importante notizia viene data su Facebook direttamente dal ministro della Salute Roberto Speranza. Il bonus per l’assistenza psicologica è un sostegno economico che dà la possibilità a ciascun cittadino che abbia, appunto, un reddito inferiore ai 50mila euro annui di usufruire di un massimo di 600 euro da investire in sedute di psicoterapia. Si tratta per l’Italia di un passo significativo che lascia intravedere una maggiore coscienza culturale della cura mentale.

Cosa fare per ottenere il bonus psicologico

Bisognerà presentare domanda all’Inps nei termini che verranno indicati entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale. Perché la domanda venga inoltrata si dovrà accedere alla piattaforma con le credenziali SPID, CIE, CNS o semplicemente avvalendosi del contact center. Una volta inseriti tutti i dati verranno prodotte automaticamente le dichiarazioni sostitutive di autocertificazione. È importante che si abbia DSU valida e ISEE basso, in quanto criteri prioritari per l’accoglimento. Se la domanda verrà accolta il richiedente riceverà un codice univoco da utilizzare entro 180 giorni, decorsi i quali – in caso di mancato utilizzo – la richiesta di contibuto verrà annullata.

Ultime notizie