venerdì, 1 Luglio 2022

Pirateria agroalimentare, sequestrati oltre 100mila chili di grano in tutta Italia: 5 denunce

Durante l'operazione condotta dai militari, sono emerse numerose criticità circa l'uso di semi in assenza di una valida certificazione, la vendita di grano delle varietà protette e la mescolanza delle stesse con altre varietà.

Da non perdere

Più di 105mila chili di grano duro sequestrati dalle Fiamme Gialle attive su Bari, Potenza, Palermo, Caltanissetta, Agrigento, Termoli, San Severo e Castellaneta, durante una mirata attività di controllo volta a contrastare la pirateria agroalimentare. Nel corso dell’operazione condotta dai militari, assieme alla stretta collaborazione della Società Cooperativa d’Interesse Collettivo Agricolo dei Selezionatori Costitutori (SICASOV), sono emersi vari meccanismi illegali circa l’uso di semi in assenza di una valida certificazione, la vendita di grano delle varietà protette come Antalis, Marco Aurelio, Athoris, Avispa, LG Anubis e Tirex, e la mescolanza delle stesse con altre varietà.

Gli esami genotipici sono stati condotti presso il Laboratorio di CREA nel Foggiano. Nel mirino dei Finanzieri almeno 5 soggetti, denunciati per l’ipotesi di reato prevista all’art.517 ter del Codice Penale, circa la fabbricazione e commercio di beni, usurpando titoli di proprietà industriale.

Ultime notizie