venerdì, 1 Luglio 2022

Guerra in Ucraina, Zakharova: “Sono gli americani a decidere per gli svedesi”. Truppe russe avanzano nella regione di Luhansk

Secondo Serhiy Haidai le forze russe avanzano verso Severodonetsk. Morte 12 persone nella città e un'altra persona in un insediamento vicino.

Da non perdere

Negli ultimi giorni le zone in cui si sta concentrando il conflitto tra Russia e Ucraina stanno lasciando spazio alla decisione di Svezia e Finlandia di aderire alla NATO. Ecco che anche le parti in causa spostano l’ago del dibattito su questioni più geopolitiche che di campo. “La Svezia non ha ancora fatto il suo ingresso nell’Alleanza, ma gli americani stanno già dettando alle autorità svedesi cosa dire al loro popolo. E questa è solo una dimostrazione di ciò che è in serbo per loro”. Lo scrive la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, su Telegram criticando la decisione di Stoccolma. “Allora perché non c’è stato un referendum? Solo perché da molto tempo nessuno consulta l’opinione pubblica svedese su nulla. Sono gli americani a decidere per gli svedesi“, ha concluso Zakharova.

Missili su Desna, Zelensky: “Molti morti”

Alcuni missili russi sono piombati, la notte scorsa, nel villaggio di Desna, nell’Ucraina settentrionale, vicino al confine con la Bielorussia. L’attacco ha provocato “molti morti”, come ha detto nel suo messaggio notturno il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Luhansk, 13 morti a Severdonetsk: i russi avanzano

Il governatore della regione di Luhansk ha detto che 12 persone sono morte a Severodonetsk il giorno scorso. Un’altra vittima è stata registrata nell’insediamento di Girske, mentre le forze russe avanzavano verso il centro regionale e Lysychansk. In tutta la regione di Luhansk più di 60 case distrutte“, ha detto il governatore Serhiy Haidai su Telegram aggiungendo che queste erano a Zolote, Vrubivka e Rubizhne. È impossibile contare i danni a Toshkivka, dove le ostilità continuano“, ha concluso Haidai.

Ultime notizie