mercoledì, 29 Giugno 2022

L’Aquila, auto sfrenata si abbatte sul cortile dell’asilo: un bimbo di 4 anni non ce l’ha fatta

Auto parcheggiata in discesa irrompe nel cortile di un asilo a Pile, frazione dell'Aquila. La donna, proprietaria del mezzo, è indagata per omicidio stradale.

Da non perdere

La città dell’Aquila è sotto shock per il drammatico incidente avvenuto nel cortile della scuola dell’Infanzia di Pile, frazione dell’Aquila, in via Salaria Est. Un’auto, senza nessuno alla guida, è arrivata in discesa e gettato a terra il reticolato di ferro dell’asilo. In pochi istanti, il cortile della scuola è diventato il luogo meno sicuro per i bambini. Mentre alcuni scolari sono riusciti ad eludere il mezzo sfrenato, altri sono rimasti coinvolti. Un bimbo di 4 anni non ce l’ha fatta, altri 5 sono feriti e uno di questi è in stato di prognosi riservata.

L’auto della tragedia

A piombare nel cortile dell’asilo è stata una Passat dove all’interno si trovava un ragazzino con un’età compresa tra gli 8 e i 10 anni. La mamma lo aveva lasciato da solo nella macchina, parcheggiata in strada mentre andava a prendere il fratellino all’asilo. L’auto, però, in discesa ha preso subito velocità, forse accidentalmente sfrenata dal ragazzino o forse il freno a mano non è stato mai attivato. Proseguono gli accertamenti da parte degli inquirenti. La donna proprietaria dell’auto è ora indagata per omicidio stradale. In queste ore è in corso un summit presso la questura all’Aquila al quale partecipano il pm Stefano Gallo titolare dell’inchiesta, il capo della Mobile Danilo Di Laura, e gli altri investigatori.

Ultime notizie