mercoledì, 25 Maggio 2022

Pesaro, lavori mai finiti in appalti pubblici da oltre 4 milioni: 7 nei guai per corruzione e truffa – VIDEO

I Militari si sono focalizzati sui lavori di 5 cantieri per un valore complessivo di 4 milioni e 432mila euro. Nei guai 7 persone per "reato di abuso d’ufficio, falsità ideologica, subappalto non autorizzato, tentata truffa, frode in pubbliche forniture, induzione indebita a dare o promettere utilità e corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio".

Da non perdere

A Pesaro, le Fiamme Gialle hanno deferito all’Autorità Giudiziaria 3 funzionari pubblici e 4 imprenditori, divenuti protagonisti di varie condotte illecite circa procedure di appalto di lavori pubblici. Le indagini condotte dai Militari hanno permesso di disvelare delle irregolarità dal 2016 al 2019 su un cantiere sovvenzionato dalla provincia, da cui era apparso un certificato che attestava il completamento dei lavori, in realtà mai ultimati. Pare che le opere effettuate fossero state eseguite per circa il 70%, ma di contro risultavano pagamenti all’impresa per intero, anche a fronte di opere di cui veniva accertata l’assenza.

Nello specifico, le attenzioni dei Finanzieri si sono focalizzate sui lavori di altri 5 cantieri sovvenzionati dall’Ente Pubblico, per un valore complessivo che si aggira attorno ai 4 milioni e 432mila euro. Nei guai, dunque, almeno 7 persone accusate, a vario titolo, di “reato di abuso d’ufficio, falsità ideologica, subappalto non autorizzato, tentata truffa, frode in pubbliche forniture, induzione indebita a dare o promettere utilità e corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio“. Dopo l’apposito nulla osta emesso dall’Autorità Giudiziaria, è stata inviata la segnalazione alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Ancona per la quantificazione di un danno nei confronti dell’Erario di circa 518mila euro.

Ultime notizie