domenica, 22 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, parata russa anche a Kherson. Zelensky: “Presto avremo due giornate della Vittoria”

La celebrazione del Giorno della Vittoria è iniziata anche a Kherson, città occupata dai russi. A Mosca, intanto, è stato cancellato lo show aereo sulla Piazza Rossa a causa delle avverse condizioni meteorologiche. Putin si appella a quello che definisce il degrado morale del mondo occidentale. "Hanno deciso di cancellare valori millenari", afferma.

Da non perdere

La celebrazione del Giorno della Vittoria è iniziata anche a Kherson, città occupata dai russi. Alla manifestazione hanno preso parte persone con stendardi della vittoria, bandiere russe, e un grande striscione con la scritta: “Reggimento immortale”. A Mosca, intanto, è stato cancellato lo show aereo sulla Piazza Rossa a causa delle avverse condizioni meteorologiche. Ad annunciarlo è stato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. Nei giorni scorsi, diversi aerei militari avevano provato le formazioni spettacolari, ed in particolare una formazione a “Z”, simbolo dell’operazione militare speciale sul suolo ucraino.

Putin: “In Occidente hanno cancellato valori millenari”

A seguito della parata militare in Piazza Rossa, Putin ha deposto una corona di fiori presso la tomba del milite ignoto, sotto le mura del Cremlino. Insieme al Capo di Stato, hanno preso parte alla cerimonia i veterani della Grande Guerra Patriottica e i leader militari russi. “Gli ucraini progettavano un’altra operazione punitiva nel Donbass”, ha detto il presidente prima di dirigersi verso l’altare. “A Kiev, inoltre, avevano annunciato la possibile acquisizione di armamenti nucleari. Non potevamo permetterlo”, sottolinea.

Poi si appella a quello che definisce il degrado morale del mondo occidentale. “In Occidente, a quanto pare, hanno deciso di cancellare valori millenari”, afferma. “Tale degrado morale è diventato la base per ciniche falsificazioni della storia inerenti la Seconda Guerra Mondiale, che hanno incitato alla russofobia, elogiato i traditori, deriso la memoria delle vittime e spazzato via il coraggio di coloro che hanno dato la vitta per conquistare la vittoria”.

Zelensky: “Presto avremo due giornate della Vittoria”

D’altro canto, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ribadito con un post su Telegram la sua posizione in merito alla Giornata della Vittoria: “Non dimenticheremo mai cosa fecero i nostri antenati durante la Seconda Guerra Mondiale”, ha detto. “Ma noi stiamo lottando per la libertà dei nostri figli, e quindi vinceremo. Molto presto ci saranno due giornate della vittoria in Ucraina. Mentre altri non ne avranno più neppure una”.

Ultime notizie