mercoledì, 25 Maggio 2022

“Olio extravergine d’oliva” ma di pessima qualità: 10 denunce oltre 2 milioni di litri non in regola – VIDEO

Oltre 2,3 milioni litri di olio sono risultati non in regola. Inoltre, dei 102 campioni prelevati e sottoposti a una successiva fase di analisi da parte dei laboratori dell'ICQRF, 25 sono risultati non conformi alla normativa nazionale. Nei guai almeno 10 persone accusate di reato di frode in commercio.

Da non perdere

Olio di scarto spacciato per prodotto pregiato. I Militari del Nucleo Speciale Beni e Servizi, assieme alla collaborazione degli ispettori del Dipartimento Centrale Repressioni Frodi (ICQRF) del Ministero delle politiche agricole e forestali, hanno effettuato ben 183 controlli su tutto il territorio nazionale per prevenire e scoprire truffe a danno di produttori onesti e consumatori inconsapevoli. A seguito di una fase preliminare, incentrata principalmente su un’attenta analisi delle banche dati e di altre informazioni circa gli interventi in presenza di validi indicatori di rischio, sono state avviate le ispezioni congiunte nei vari siti di produzione e di ingresso di tutte le materie prime adoperate.

Oltre 2,3 milioni litri di olio sono risultati non regolari. Inoltre, dei 102 campioni prelevati e sottoposti a una successiva fase di analisi da parte dei laboratori dell’ICQRF, 25 sono risultati non conformi alla normativa nazionale a causa della scarsa qualità e non avevano nulla a che fare con il classico olio extravergine di oliva. Nel mirino delle Fiamme Gialle, 10 soggetti prontamente denunciati e sottoposti a indagini preliminari con l’accusa di reato di frode in commercio.

Durante la fase di ispezione, contestate almeno 33 violazioni amministrative circa la tenuta dei registri, compilazione della documentazione obbligatoria e mantenimento del requisito di tracciabilità, per un valore complessivo che supera i 10 milioni di euro destinati all’Erario. Sono state comminate, inoltre, 5 diffide ad adempiere alle disposizioni dell’autorità per la regolarizzazione, più 5 sequestri amministrativi, per un valore complessivo che supera i 170mila euro.

Ultime notizie