mercoledì, 25 Maggio 2022

Roma, aggredita dal branco di cinghiali: arrivano le restrizioni. Cittadini si autoimpongono il coprifuoco

Dopo l'aggressione subita da una donna da parte di una mandria di Cinghiali, sembra che il comune di Roma si stia avviando verso la costituzione di una zona rossa che, provvista di reti di contenimento, servirà da barriera per evitare ulteriori incursioni. Al momento però sono ancora in corso le operazioni di mappatura dei municipi della Capitale.

Da non perdere

Il comune di Roma è intenzionato a fermare l’incursione dei cinghiali che vagano liberi per strada, attraverso la creazione di una zona rossa. Da tempo i cittadini chiedono dei provvedimenti a riguardo e dopo l’aggressione subita da una donna nel quartiere Balduina da parte di un branco di 8 Cinghiali, pare si stia arrivando verso le misure tanto richieste con tanti di reti di contenimento interrate, interdizione delle zone di accesso e punti di prevenzione territoriale con pulizia continua dei rifiuti. In arrivo anche una campagna di informazione su come comportarsi in caso di avvistamento di cinghiali, sulle modalità di segnalazione e sulle così dette buone pratiche come non abbandonare spazzatura e cibo vicino ai cassonetti, non importunare gli animali selvatici, dalle reazioni imprevedibili, mantenere a distanza i cani.

Per parte loro, nei quartieri Balduina, Trionfale, Monte Mario, Ottavia e Camilluccia, gli abitanti si sono autoimposti una specie di coprifuoco. Raccomandato non uscire dopo le 20:30, specialmente per chi ha i cani, e in caso di necessità, rimanere sempre a telefono con qualcuno che “tenga compagnia” a chi è per strada.

L’Assessore all’ambiente Sabrina Alfonsi, ha annunciato che l’attivazione di un Tavolo Tecnico, per contenere le incursioni, è già da diversi mesi in corso d’opera. “Si è conclusa da poco una prima mappatura del Municipio XIV, mentre nel XV si avvia nelle fasi finali, che ha permesso di individuare ogni varco e corridoio che gli animali utilizzano” spiega l’assessore “questa mappatura della città permetterà poi di bloccare l’accesso agli animali e servirà anche per effettuare un’opera di pulizia e riposizionamento dei cassonetti dei rifiuti tramite gli interventi dell’AMA”.

Ultime notizie