lunedì, 23 Maggio 2022

Milano, corruzione e appalti truccati per 39 milioni di euro: in manette 11 persone – VIDEO

Nell'arco di un anno, sarebbero stati assegnati 11 controlli di fornitura illeciti per un valore complessivo di 39 milioni di euro da parte di alcuni enti locali siti nei Comuni di Buccinasco, Cornaredo, Mediglia, Ranica e Flero. Al momento, nel registro degli indagati 11 soggetti, di questi 3 in carcere e 8 agli arresti domiciliari.

Da non perdere

A Milano la Guardia di Finanza, assieme alla Procura della Repubblica, ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 soggettiaccusati, a vario titolo, di corruzione negli appalti per l’affidamento dei servizi di ristorazione collettiva presso scuole e istituti per anziani, e di pulizie presso uffici pubblici“. Di questi, al momento, 3 sono in carcere e 8 agli arresti domiciliari.

A quanto pare, nell’arco di un anno, sarebbero stati assegnati 11 contratti di fornitura illeciti per un valore complessivo di 39 milioni di euro da parte di alcuni enti locali siti nei Comuni di Buccinasco, Cornaredo, Mediglia, Ranica e Flero. Il tutto sarebbe stato indirizzato ad altri enti strettamente collegati o imprese disposte a versare una tangente compresa tra l’1 e 2% del prezzo base messo a punto dall’asta della gara.

Pare, inoltre, che il pagamento della tangente avvenisse tramite trasmissione di denaro in forma rateizzata, fino alla fine della fornitura e che gli accordi illeciti stipulati dagli aggiudicatori delle gare coinvolgessero dipendenti corrotti per ogni richiesta avanzata. Nello specifico, le Fiamme Gialle avrebbero documentato le fasi di consegna di una bici professionale dal valore di 3mila euro consegnata a un dipendente corrotto, al fine di aggiudicarsi una gara dal valore complessivo di 300mila euro.

Di fronte a un ritardo o a una mancata consegna delle somme pattuite, previste sanzioni pecuniarie fino alla possibilità di risoluzione del rapporto di fornitura, nel caso in cui il flusso di denaro illecito si fosse interrotto. Durante l’operazione condotta dai militari della Guardia di Finanza, sono stati eseguiti 23 decreti di perquisizione locale e personale nei confronti di tutti i soggetti indagati, nonché ordini di esibizione e consegna di documentazione nei confronti dei Comuni e delle imprese coinvolte.

Ultime notizie