mercoledì, 25 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Scholz rifiuta di andare a Kiev. Replica dell’ambasciatore in Germania: “Non siamo all’asilo”

La Slovacchia chiederà un'esenzione da qualsiasi embargo del petrolio russo concordato dall'Unione Europea. Lo ha riferito il Ministro dell'Economia. Non si ammorbidiscono i toni della polemica tra Kiev e Berlino. "Si tratta della guerra più brutale degli ultimi anni, non di un asilo infantile", ha detto l'ambasciatore ucraino in Germania.

Da non perdere

La Slovacchia chiederà un’esenzione da qualsiasi embargo del petrolio russo concordato dall’Unione Europea. Lo ha riferito il Ministro dell’Economia: “Se si tratta di un embargo approvato come ulteriore pacchetto di sanzioni a Mosca, allora chiederemo un’esenzione”.

Il duro scontro tra l’ambasciatore ucraino in Germania e Olaf Scholz

Non si ammorbidiscono, intanto, i toni della polemica tra Kiev e Berlino. “Fare l’offeso non è un comportamento da statista”, ha affermato Andrij Mlanyk, l’ambasciatore ucraino in Germania, in riferimento al rifiuto da parte del cancelliere tedesco Olaf Scholz di recarsi nel suo Paese. “Si tratta della guerra più brutale degli ultimi anni, non di un asilo infantile”, ha aggiunto. Scholz, da parte sua, ha spiegato che la Germania offre un notevole aiuto alla resistenza ucraina sia in termini finanziari che militari, e che non è disposto, per il momento, a recarsi personalmente a Kiev.

Mosca: “Israele sostiene i neonazisti ucraini”

“Abbiamo prestato molta attenzione alle dichiarazioni antistoriche del capo del Ministero degli Esteri israeliano. Spiegano perfettamente la posizione a sostegno del regime neonazista di Kiev”. A pronunciare testuali parole è stato il Ministero degli Esteri russo. Le dichiarazioni sono arrivate in risposta a quelle del Ministro degli Esteri israeliano Lapid, che aveva ferocemente condannato le parole di Lavrov pronunciate durante la trasmissione italiana Zona Bianca. In mattinata, intanto, è previsto un nuovo colloquio telefonico tra il presidente Macron e Vladimir Putin. Il primo dopo la rielezione del francese all’Eliseo.

Ultime notizie