domenica, 29 Maggio 2022

Rapporti sessuali in cambio di soldi con i clienti: chiuso “centro massaggi” a Milano

Durante il blitz, gli investigatori hanno trovato una dipendente del centro, incinta, intenta a svolgere atti sessuali con un cliente all'interno di un box doccia. Ieri a Roma una 21enne ha denunciato di essere stata violentata durante un massaggio.

Da non perdere

Un centro massaggi di via Bligny a Milano, in zona Bocconi, è stato chiuso dalla Polizia, che ne ha denunciato la titolare, una 39enne cittadina cinese, per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. I fatti risalgono a giovedì scorso, 28 aprile, dopo un controllo degli agenti del commissariato Porta Ticinese. Durante il blitz, gli investigatori hanno trovato una dipendente del centro, incinta, intenta a svolgere atti sessuali con un cliente all’interno di un box doccia. Un secondo cliente presente nella sala d’attesa, inoltre, avrebbe confermato ai poliziotti l’attività illecita della struttura.

I due, inoltre, avrebbero riferito ai poliziotti di aver concordato il pagamento di 60 euro a fronte di una seduta di 60 minuti di massaggi “comprensiva di rapporto sessuale”, si legge nella nota diffusa dalla Polizia. Sequestrata dagli agenti anche una somma di denaro pari a 1.200 euro, probabile provento dell’attività illecita, e una scatola con 20 preservativi. Ieri, invece, una ragazza di 21 anni ha denunciato a Roma una violenza sessuale mentre si trovava in un centro massaggi. L’uomo avrebbe abusato di lei durante il trattamento estetico.

Ultime notizie