domenica, 29 Maggio 2022

Serie A, l’Inter espugna la Dacia Arena: 1-2

Reti nella prima frazione di Perišić e Lautaro. Nella ripresa Pussetto, dentro per l'infortunato Success, accorcia.

Da non perdere

Dopo la vittoria della capolista, Udinese-Inter diventa cruciale solo per la sfida-scudetto, poiché i padroni di casa sono rimasti fuori dell’Europa. Così, le formazioni sono presto fatte: Cioffi rinunzia a Beto, indisponibile, e allo squalificato Makengo; mentre Inzaghi non ha ancora recuperato Bastoni e, come dicevamo, perde Çalhanoğlu, sostituito da Gagliardini, e inserisce (rispetto all’unidici di Bologna) Darmian per Dumfries e Džeko per Correa.

A un paio di settimane dall’infortunio, Pereyra prova sùbito a scaldare i guanti del rientrante Handanović: conclusione centrale. Ma all’11’ Perišić firma il 7° sigillo: 0-1 di testa, su angolo di Dimarco. La reazione dei padroni di casa giunge con Walace dalla distanza, si distende il capitano della Beneamata. Ancora Inter in avanti, ancora con Dimarco – in solitario –, però Silvestri si rifugia alla sua destra: sul fondo. Scocca il 26′ e l’Udinese perde Success per un risentimento muscolare, dentro Pussetto. Scorrono dieci minuti e Lautaro prova a scavalcare Silvestri, il quale devìa in alto; sennonché la sfera perviene al centro dell’area a Džeko. Steso, e Pablo Marí ammonito. Sul dischetto si presenta Lautaro, palo, respinta di testa in rete: 0-2.

Cioffi lascia negli spogliatoi Arslan per Samardžić e il Biscione potrebbe portare a 3 le reti, tuttavia il sinistro di Džeko – a tu per tu col portiere – lambisce il palo alla sinistra di Silvestri. L’errore costa caro e al 71′ la punizione di Deulofeu ribattuta da Handanović trova il sinistro di Pussetto: 1-2. Allora Inzaghi toglie Džeko, Gagliardini e Dimarco per Correa, Vidal e D’Ambrosio; invece Cioffi tenta il pari con Jajalo e Soppy per Molina e Pereyra. Nella Beneamata entrano anche Sánchez e Gosens per i marcatori Lautaro e Perišić, e Vecino per l’acciaccato Barella. Dopo 6 minuti di recupero il risultato non cambia e i nerazzurri tornano ai 3 punti.

Ultime notizie