mercoledì, 25 Maggio 2022

Napoli, infilzato con una chiave in testa da coetaneo: 12enne in ospedale

Il ragazzino è stato aggredito da un suo coetaneo che gli ha infilzato una chiave dietro la testa. la conferma è arrivata dal direttore generale dell'Ospedale che si dice davvero preoccupato per questi episodi.

Da non perdere

Un ragazzo di 12 anni è stato infilzato con una chiave dietro la testa da un suo coetaneo. L’episodio è accaduto giovedì scorso a Napoli. La conferma è stata data dal direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Santobono-Pausilipon”, Rodolfo Conenna. Il direttore, in un intervento su Radio Marte, ha affermato di essere estremamente preoccupato da una serie di fenomeni post covid. “Stiamo assistendo a una drammatica impennata di disturbi del comportamento tra i minori”, ha dichiarato Conenna. Anche il consigliere regionale di Europa Verde, Borrelli, si è detto preoccupato della situazione: “Non passa giorno senza che ci vengano segnalati episodi di violenza tra e verso ragazzini spesso anche con meno di 10 anni”. È solo l’ultimo dei tanti episodi di risse e violenze che si registrano tra i giovanissimi e che davvero sta diventando un problema da risolvere in fretta.

Ultime notizie