mercoledì, 25 Maggio 2022

Covid, monitoraggio settimanale ISS: Rt stabile a 0,93 sale incidenza casi. Mascherine obbligatorie al chiuso fino a giugno

L'Rt resta sostanzialmente stabile a 0,93 al di sotto della soglia epidemica mentre sale l'incidenza dei casi Covid registrata nel nostro Paese dai 675mila ogni 100mila abitanti del 21 aprile ai 699mila ogni 100mila abitanti oggi.

Da non perdere

Se da un lato ci si avvicina a un lento ma graduale allentamento delle misure di contenimento da Covid-19, dall’altro, è pur vero, che non dovremmo abbassare completamente la guardia. Questa settimana, l’Rt resta sostanzialmente stabile a 0,93 (al di sotto della soglia epidemica). Sale, tuttavia, l’incidenza dei casi Covid registrata nel nostro Paese: dai 675mila ogni 100mila abitanti del 21 aprile ai 699mila ogni 100mila abitanti oggi. Lieve calo nell’occupazione delle terapie intensive e delle aree mediche. Almeno 3 le Regioni considerate a rischio alto e 11 quelle a rischio moderato; anche i casi rilevati mediante tracciamento o comparsa di sintomi si confermano stabili. È quanto si legge nel report settimanale dell’ISS (Istituto Superiore Sanità).

Terapie intensive e Regioni a rischio alto

Il tasso di occupazione in terapia intensiva scende al 3,8% contro il 4,2% della scorsa settimana. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale subisce un lieve calo e si assesta al 15,6% contro il 15,8% registrato nei giorni precedenti. Tuttavia, a causa di “molteplici allerte di resilienza” almeno 3 le Regioni a rischio alto. Tutte le altre, comprese province autonome, rientrano nella fascia a rischio basso. “Diciannove Regioni e province autonome riportano almeno una singola allerta di resilienza; quattro riportano molteplici allerte di resilienza“, si legge nel report.

Ultime notizie