mercoledì, 25 Maggio 2022

Cognome materno, prima assegnazione in Italia dopo la “svolta” della Consulta

Il Tribunale di Pesaro ha accolto il ricorso di una mamma che chiedeva, per il proprio figlio minorenne, anche il cognome materno nonostante il parere negativo del padre

Da non perdere

La prima assegnazione del cognome materno in Italia è avvenuta a Pesaro. Dopo la pronuncia della Corte Costituzionale il provvedimento del Tribunale sancisce la possibilità del doppio cognome. Il Tribunale di Pesaro, con provvedimento emesso ieri 28 aprile e depositato oggi, ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati di uno studio di Ancona, per la madre di un minorenne che chiedeva il riconoscimento anche del cognome materno al figlio, nonostante l’opposizione del padre.

Secondo i due legali si tratta della prima decisione di questo tipo in Italia dopo la recentissima pronuncia della Consulta, che “viene espressamente richiamata nel decreto del Tribunale di Pesaro, il quale ha ordinato all’Ufficiale dello Stato civile del Comune ove risiede il minore la modifica dello stato di nascita, aggiungendo il cognome materno”.

La decisione della Corte Costituzionale é stata accolta con entusiasmo anche nel mondo politico, un altro passo in avanti verso l’effettiva uguaglianza di genere nell’ambito della famiglia” lo ha definito la Ministra della giustizia Cartabia. L’incredulità dell’opinione pubblica ci fa dimenticare di essere nel 2022 in un flusso di progresso e civiltà che dovrebbe essere ormai ben avviato, ne parliamo nel nostro editoriale sulla riforma del cognome.

Ultime notizie