domenica, 29 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Stoltenberg: “Svezia e Finlandia presto nella Nato”. Attacco a Kherson, Mosca si lamenta: “Un crimine di guerra”

L'esercito russo ha respinto un attacco missilistico ucraino sulla città di Kherson:" Tali attacchi vanno considerati veri e propri crimini di guerra. Nonché una flagrante violazione del diritto umanitario internazionale".

Da non perdere

“Se Svezia e Finlandia dovessero decidere di entrare nella Nato verrebbero accolte a braccia aperte”. A pronunciarsi è stato Jens Stoltenberg, il segretario generale della Nato, in occasione di una conferenza stampa organizzata con la presidente dell’Eurocamera Roberta Metsola. “Abbiamo lavorato con questi paesi per anni”, ha aggiunto. “Sappiamo che possiedono le caratteristiche per poter entrare a far parte della Nato. Abbiamo condotto insieme numerose missioni. Mi aspetto che il loro processo d’inserimento sia rapido, e che le formalità burocratiche vengano espletate nel più breve tempo possibile”.

Attacco missilistico ucraino sventato a Kherson

L’esercito russo, intanto, ha riferito di aver respinto un attacco missilistico ucraino sulla città di Kherson, il cui controllo è stato più volte rivendicato da Mosca. “Le nostre unità di difesa aerea hanno respinto un attacco missilistico nemico nelle aree residenziali di Kherson”, ha detto il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov. “Dodici lanciarazzi multipli ad alta potenza e due missili balistici ucraini sono stati abbattuti. Tali attacchi vanno considerati veri e propri crimini di guerra. Nonché una flagrante violazione del diritto umanitario internazionale”.

Attacco missilistico russo sventato a Leopoli

D’altro canto, il governatore di Leopoli ha comunicato, tramite il suo profilo Twitter, che le truppe ucraine hanno sventato il rischio di un attacco missilistico russo proveniente dal Mar Nero e diretto in città. “A causa della minaccia, era scattato nella regione un allarme aereo”, scrive. “Adesso, però, la situazione è tranquilla e sotto controllo. La polizia locale, inoltre, ha elaborato quasi 2mila denunce nei confronti di persone e oggetti considerati sospetti”.

Guterres: “La guerra è un’assurdità. Inaccettabile al giorno d’oggi”

Ha parlato, poi, il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, in visita a Borodyanka, nei pressi di Kiev. “Quando vedo tutti questi edifici distrutti immagino la mia famiglia in una di quelle case devastate e annerite”, ha detto. “Vedo le mie nipoti correre in preda al panico. La guerra è un’assurdità. Non è accettabile che tutto ciò stia accadendo nel ventunesimo secolo. La mia solidarietà e le mie condoglianze vanno a tutte le famiglie delle tante vittime di questa immane tragedia”.

Ultime notizie