domenica, 29 Maggio 2022

Emergenza Covid Cina, dopo Shanghai allerta a Pechino: test di massa per 20 milioni di abitanti nella capitale

"A Pechino tutti i cittadini che risiedono e lavorano nel distretto di Chaoyang saranno sottoposte ai test lunedì, mercoledì e venerdì". A oggi i casi registrati nella capitale cinese si assestano a 32.

Da non perdere

Dopo Shanghai, anche nella città di Pechino continua a crescere la preoccupazione per l’epidemia Covid. Al momento, nella capitale cinese è in corso una campagna di test Covid di massa per 20 milioni di persone che risiedono nelle aree interessate e una piccola percentuale che vive, invece, nei quartieri periferici della città. Il tutto per cercare di tenere sotto controllo il virus.

Gli ultimi dati sull’emergenza Covid

A Pechino tutti i cittadini che risiedono e lavorano nel distretto di Chaoyang saranno sottoposte ai test lunedì, mercoledì e venerdì“. È quanto si apprende in una nota del Network Statale Cctv. Nel conteggio dal 22 aprile, il distretto ne ha accertati 26 sui 41 totali della città. Secondo le autorità sanitarie i primi risultati epidemiologici hanno confermato quanto il virus sia stato ignorato per una settimana. Inoltre, secondo quanto riportato dall’Agenzia Xinhua, questa mattina sono stati registrati 1908 nuovi casi in Cina (1661 a Shanghai e 32 a Pechino), oltre 15.816 contagi risultati asintomatici. Ieri, invece, nella città di Shanghai sono stati registrati altri 52 decessi che vanno ad aggiungersi ai 4776 decessi verificati da inizio pandemia. Le vittime sono principalmente persone anziane e fragili con gravi patologie preesistenti come tumori maligni, malattie coronariche e ipertensione.

Ultime notizie