lunedì, 23 Maggio 2022

Brescia, sesso di gruppo in palestra con le allieve: arrestato maestro di arti marziali e la moglie

Il maestro di arti marziali 52enne convinceva le sue allieve a partecipare a sessioni di sesso di gruppo in palestra, a cui prendeva parte anche la moglie. La coppia è stata denunciata per violenza sessuale aggravata e altre accuse pesanti.

Da non perdere

Un maestro di arti marziali è stato arrestato a Brescia per aver utilizzato il carisma derivante dal suo ruolo creando un rapporto di dipendenza psicologica con un gruppo di allievi e allieve della sua palestra, convincendoli a svolgere sessioni di sesso di gruppo a cui, occasionalmente, prendevano parte anche lui e la moglie. Le vittime, tutte donne maggiorenni, avrebbero informato i Carabinieri di Chiari e Cologne di aver subito violenze sessuali in tali occasioni, facendo scattare di fatto le indagini. L’uomo di 52 anni, che è agli arresti domiciliari dal 20 aprile, la moglie di 42 anni, e un broker finanziario coinvolto nella faccenda, devono rispondere di accuse pesantissime: violenza sessuale aggravata, truffa aggravata, esercizio abusivo della professione medica e commercio abusivo di farmaci illegali.

Queste accuse derivano dal fatto che il 52enne, all’interno della palestra in cui insegnava, praticava anche agopuntura senza aver conseguito i titoli necessari all’esercizio della professione e avrebbe prescritto farmaci illegali importati dall’estero, per lo più sostanze vietate in Italia, finalizzate al miglioramento e potenziamento delle prestazioni sessuali. Il broker finanziario, invece, avrebbe convinto i familiari di alcuni frequentatori della palestra a investire somme cospicue con la prospettiva, mai soddisfatta, di ottenere ingenti rendite mensili.

Ultime notizie