mercoledì, 25 Maggio 2022

Festa della Liberazione, torna dal vivo il concertone a Fornacette

Dopo due edizioni “virtuali”, a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia, torna finalmente dal vivo lunedì 25 aprile, sul palco di Piazza della Resistenza, la Festa della Liberazione a Fornacette in provincia di Pisa

Da non perdere

Dopo due edizioni “virtuali”, a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia, torna finalmente dal vivo lunedì 25 aprile, sul palco di Piazza della Resistenza, la Festa della Liberazione a Fornacette in provincia di Pisa, organizzata dalla locale associazione Comitato 25 Aprile. Quest’anno l’evento principale è rappresentato dal concerto di Bobo Rondelli & Surealistas. Prima di loro, sul palco salirà il Duo Bucolico, mentre le percussioni dei Moruga Drum apriranno l’evento. La manifestazione, giunta alla diciottesima edizione, inizierà alle ore 18 con l’apertura del mercatino eco-equo-solidale. L’ingresso all’area e ai concerti – come sempre – è gratuito. L’evento, patrocinato dal Comune di Calcinaia e dalla Regione Toscana, sarà anticipato nella mattinata dalle commemorazioni ufficiali delle autorità e dei comuni dell’Unione Valdera.

Ad aprire il “concertone”, come detto, sarà il Duo Bucolico, artisti romagnoli che scrivono canzoni di “cantautorato illogico d’avanguardia”, dallo stile volutamente ebbro e ironico, leggero e anarcoide; nell’occasione presenteranno, praticamente in anteprima, il loro ultimissimo album “Via col Vento”. Successivamente sarà la volta di Bobo Rondelli e dei Surealistas che proporranno il loro concerto travolgente che confonde italiano e spagnolo, poesia e farsa, humour labronico e porteño, speranze, disamori, ritmi latini e dubbi esistenziali.

“Per noi – spiegano gli organizzatori – questa edizione rappresenta una specie di ritorno alla vita, dopo due anni nei quali abbiamo cercato comunque di tenere “in movimento” questa giornata, i valori e gli ideali che rappresenta. Tornare ad abbracciare di nuovo il pubblico della Liberazione è per noi motivo di grande soddisfazione. Purtroppo, questo accade in un momento estremamente drammatico a causa della guerra in Ucraina e del riaccendersi di tensioni internazionali che nel nostro continente non vivevamo da anni. Il nostro 25 aprile sarà dunque l’occasione, oltre che per stare insieme, per una riflessione su temi fondamentali come la pace e l’amicizia tra i popoli. Sin da adesso vogliamo ringraziare Regione Toscana e Comune di Calcinaia per il loro sostegno, e le tante associazioni del territorio che ci hanno aiutato e ci aiuteranno nell’organizzazione dell’evento.”

Dal 2005 a oggi il Comitato 25 Aprile – associazione affiliata all’Arci la cui attività è prevalentemente rivolta alla diffusione dei valori democratici e antifascisti contenuti nella Costituzione Italiana e alla promozione dei diritti umani – è riuscita a far crescere la manifestazione di anno portando a Fornacette artisti come Baustelle, Tonino Carotone, Casino Royal, Africa Unite, Eugenio Bennato, Sud Sound System, vari componenti dalla Bandabardò, Zen Circus, Teatro degli Orrori, 99 Posse, Nada, Ginevra Di Marco, Cristina Donà, Gianni Maroccolo, Massimo Zamboni Piotta e Modena City Ramblers.

Ultime notizie