domenica, 29 Maggio 2022

Internazionali di Tennis d’Italia, riapertura totale degli spalti. Binaghi: “Batteremo il record storico di incassi del 2019”

A distanza di tre anni gli Internazionali BNL di Roma si disputeranno con la capienza totale degli spalti. Incremento di vendite dell'11% in confronto all'edizione del 2019, l'ultima con il 100% di capacità.

Da non perdere

Gli Internazionali BNL d’Italia sono alle porte, dal 2 al 15 maggio prossimo, ed è finalmente arrivata l’ufficialità: il torneo vedrà la riapertura totale degli spalti. È purtroppo ciò che è mancato alle ultime due edizioni che, causa Covid, hanno subìto una forte limitazione della capienza, arginando visibilmente la bellezza e la storicità della competizione, giunta alla 79esima edizione.

L’entusiasmo generato dal ritorno alla riapertura totale è stato evidente, come dimostra l’incremento dell’11% delle vendite dei biglietti confrontate a quelle del 2019. Sottointendendo il rispetto delle normative di sicurezza ancora in atto, l’ardore tangibile si riscontra soprattutto nelle parole che il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, ha rilasciato questa mattina in occasione della conferenza stampa di presentazione della manifestazione: “Abbiamo passato due anni di fortissime limitazioni dovute alla pandemia. Oggi torniamo ad avere la pacifica invasione di pubblico degli anni passati, tempo permettendo, batteremo il record storico di incassi del 2019 pari a 13 milioni e 256mila euro”.

Grande attesa per l’Italia, rappresentata da Jannik Sinner, Fabio Fognini, Lorenzo Sonego e Camila Giorgi, fresca vincitrice in Billie Jean King Cup contro la Francia. Non solo. Le Wild Card in quota alla FIT saranno assegnate a Jasmine Paolini, Lucia Bronzetti ed Elisabetta Cocciaretto, Lorenzo Musetti Flavio Cobolli. Proprio sulla compagine azzurra, Angelo Binaghi ha tenuto a rimarcare i grandi risultati raggiunti dal nostro Paese: “Non sarebbero stati possibili se non ci fosse stata la riforma Giorgetti-Valente che ha dato nuovi obiettivi, maggiori risorse e anche stimoli per l’efficienza degli organismi sportivi”.

Non cambia il format del torneo, che rimane fedele alla “combined event”, ossia l’alternanza tra il tabellone femminile ed il tabellone maschile. Confermate le presenze tutte le prime dieci al mondo del ranking ATP femminile, tra cui la polacca Iga Swiatek, e ben otto giocatori tra i primi dieci nel ranking ATP maschile, tra cui il numero uno Novak Djokovic.

Ultime notizie