mercoledì, 25 Maggio 2022

Serie A, la Salernitana espugna Marassi. Cagliari e Fiorentina di misura: tutto troppo facile per l’Udinese

Nelle retrovie è clamoroso il doppio successo di Cagliari, di misura contro il Sassuolo, e Salernitana, vincente contro la Samp per 2 a 1. Dilaga l'Udinese, 4 a 1 contro l'Empoli, di misura la Fiorentina sul Venezia.

Da non perdere

Dopo le due partite di ieri, con Inter e Milan vittoriose come da pronostico, le gare pomeridiane di oggi hanno regalato degli esiti a tratti inaspettati.

Cagliari – Sassuolo 1-0

È il Cagliari la prima compagine a scendere in campo e a stupire, vincendo di misura contro il Sassuolo nel lunch match delle 12:30. Decisiva la marcatura di Deiola al 42esimo del primo tempo, servito dal romeno Razvan Marin.
I sardi riassaporano i tre punti a distanza di due mesi, l’ultimo successo stagionale risale al 27 febbraio con il 2 a 1 sul Torino. Il trionfo in casa mancava addirittura dall’11 gennaio, grazie al 2 a 1 contro il Bologna.
Mini momento di crisi per il Sassuolo che trova la seconda sconfitta nelle ultime tre uscite. I neroverdi, capaci di amministrare egregiamente il giro palla, non sono riusciti ad avere la stessa incisività offensiva dei padroni di casa, come dimostrano i due tiri in porta effettuati in novanta minuti.

Sampdoria – Salernitana 1-2

Se la partita della Sardegna Arena ha dell’incredibile, ciò che accade al Ferraris ha del clamoroso. La Doria getta alle ortiche un match point pazzesco per la corsa salvezza.
In casa contro l’ultima della classe, la squadra di Giampaolo dopo sei minuti è già sotto di due gol. Gli eroi granata sono l’ex Roma Fazio e Laurenco, a dimostrazione del fatto che essere stati in vantaggio per ottanta minuti all’Olimpico domenica scorsa non è stato un caso.
Si complica notevolmente la situazione per i blucerchiati che non allungano sul Cagliari, ma che al contrario, ora si trova lontano appena un punto. Sicuramente un grande regalo di Pasqua per i tifosi salernitani, però ancora ultimi appaiati a 19 punti, a -3 da Genoa e Venezia penultime, addirittura a -9 dai sardi quart’ultimi.

Udinese – Empoli 4-1

Dilaga l’Udinese contro l’Empoli, centrando la terza vittoria consecutiva in campionato e dimostrando un ottimo stato di forma. Ad aprile sono infatti 11 i gol segnati dai friulani, con appena 3 subìti da Silvestri.
Alla Dacia Arena è una partita a senso unico che si sblocca dopo sei minuti, decisiva la deviazione nella propria porta di Ismajli. Nel secondo tempo i bianconeri si scatenano, con Deulofeu e Pussetto che siglano un gol e un assist a testa, e Samrdzic che mette il punto esclamativo sulla kermesse.
Per i toscani il gol della bandiera è siglato da Pinamonti, che trasforma il tiro dagli undici metri. L’Empoli si conferma terza peggior difesa del torneo, incapace di vincere da oltre quattro mesi.
Ciò nonostante la situazione in classifica è apparentemente tranquilla per i ragazzi di Andreazzoli, 14esimi con 34 punti in saccoccia. Udinese ad un punto dalla “matematica” salvezza, che potrebbe già arrivare al prossimo turno nella sfida contro la Salernitana.

Fiorentina – Venezia 1-0

Al Franchi di Firenze la Fiorentina trova il quinto risultato utile consecutivo, con il successo ai danni del Venezia terzultimo. La Viola rimane aggrappatissima al treno Conference League, con il sesto posto ormai nel mirino.
È il gol di Torreira, abile ad insaccare la sfera a pochi passi dal portiere, a rompere l’equilibrio al minuto 30′. I veneziani provano a recuperare lo svantaggio, ma nella seconda frazione il risultato non cambia.
La squadra di Italiano continua ad essere la rivelazione di questo campionato, mentre i lagunari vedono il Cagliari allontanarsi di sei lunghezze.

Ultime notizie