mercoledì, 25 Maggio 2022

Emanuele Colandrea in tour per presentare il nuovo album “Belli dritti sulla schiena”.

Tra gli autori più ispirati della nuova scena cantautorale romana, con una scrittura evocativa che si muove agilmente tra poesia e canzone d’autore

Da non perdere

EMANUELE COLANDREA in tour per presentare il nuovo album “BELLI DRITTI SULLA SCHIENA”.

LE DATE
15 aprile Benevento – Morgana Music Club
21 aprile Roma – Monk
22 aprile Cava de’ Tirreni (SA) – XXV live
23 aprile Taranto – Mercato Nuovo
24 aprile Ferrandina (MT) – Linea Gotica
06 maggio Rieti – Be’er Sheva
19 maggio Castel Maggiore (BO) – Teatro Biagi D’Antona – rassegna CondimentiOff
02 luglio San Vito al Tagliamento (PN) – Arci Cral
27 luglio Cesena – Le Cantine di Villa Nellcote
06 agosto Rogliano (CS) – Rublanum Festival

Tra gli autori più ispirati della nuova scena cantautorale romana, con una scrittura evocativa che si muove agilmente tra poesia e canzone d’autore, Emanuele Colandrea esordisce con il suo progetto solista nel 2015, dopo le fortunate esperienze con le band Cappello a Cilindro ed Eva Mon Amour. Tra gli 8 vincitori di Musicultura nel 2016, ha all’attivo due album e due Ep e giunge ora al suo terzo lavoro di inediti, in cui si affida alla preziosa produzione artistica di Pier Cortese e alla presenza di ospiti come Roberto Angelini alle chitarre e lo stesso Cortese alle incursioni elettroniche.

“BELLI DRITTI SULLA SCHIENA” IL DISCO
Nei dieci brani che compongono l’album si respirano diverse influenze, da quelle polverose legate al songwriting folk-rock statunitense quasi al confine col Messico, a quelle che sono maggiormente riferite alla tradizione autoriale italiana, con un equilibrio di suoni che rendono l’ascolto di “Belli Dritti Sulla Schiena” un viaggio suggestivo.

Afferma Emanuele Colandrea: “Belli Dritti Sulla Schiena” è un disco scritto in prima persona senza l’intenzione di essere autobiografico. Ci sono dentro persone, pensieri e cicatrici indispensabili, sono in un certo senso canzoni promemoria, che ribadiscono, a me per primo, la differenza tra tenere e a mente e non dimenticare. L’album è stato anticipato dai brani “Ok Emanuele” e “Credo”.

Ultime notizie