domenica, 29 Maggio 2022

Donna trovata morta nel Po, le foto dei vestiti: vittima ancora senza identità

Al momento nemmeno le comparazioni del Dna hanno portato all'individuazione del nome della vittima. Si tratta di una giovane, età inferiore a 30 anni, "di carnagione bianca, a cui sono state mozzate la testa e le mani" spiegano gli investigatori.

Da non perdere

Una camicia blu di jeans con ricami a fiori rossi e foglie verdi, un paio di pantaloni blu e una blusa viola chiaro con dei ricami di rose sul bavero. Questi gli abiti trovati dai Carabinieri di Rovigo, lungo il fiume Po, all’interno di un borsone nero, nella mattina di lunedì 4 aprile, insieme al cadavere di una donna mutilata e senza testa. I militari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, hanno diffuso cinque foto degli indumenti per favorire il riconoscimento e l’identificazione della vittima.

Continuano quindi le indagini sul mistero della donna ritrovata morta lungo il fiume Po e dopo aver escluso l’ipotesi di Saman Abbas, altre ipotesi sono state avanzate, come quella della campionessa di tiro a segno, Andreea Alice Rabciuc, scomparsa l’11 marzo dopo una festa in un casolare in provincia di Ancona, a Maiolati Spontini. Il fidanzato della campionessa è stato ascoltato ieri dagli inqquirenti.

I Carabinieri, in assenza di risposte dalle banche dati delle persone scomparse, stanno cercando una giovane senza legami familiari, e non necessariamente implicata in un contesto malavitoso. Nonostante l’efferatezza del delitto, gli inquirenti non scartano altre piste oltre quella, che resta prioritaria, dell’omicidio scaturito da un contesto di prostituzione. Al momento nemmeno le comparazioni del Dna hanno portato all’individuazione del nome della vittima. Si tratta di una giovane, età inferiore a 30 anni, “di carnagione bianca, a cui sono state mozzate la testa e le mani” precisano gli investigatori.

Ultime notizie