mercoledì, 18 Maggio 2022

“Pop Life”, un viaggio negli Anni 80 con Luca De Gennaro

Nel 1982 comincia un periodo straordinario per la musica, guidato da due eventi che cambiano radicalmente lo scenario musicale internazionale. È appena nata MTV e gli americani imparano a conoscere il linguaggio del videoclip

Da non perdere

“POPLIFE” (Rizzoli Lizard) è il nuovo libro di Luca De Gennaro, dalla radio ad MTV e viceversa, un pioniere della musica in Italia, un appassionato che si è sempre messo in gioco e che non ha mai perso quella curiosità e sensibilità artistica che lo ha portato sempre in giro a scoprire o a farsi scoprire da cose nuove, artisti, tendenze, avvenimenti. Vivendoli in prima persona e non davanti ad un pc. Devo ammettere che mi sono appassionato nel leggere “Pop Life”, non avrei smesso malgrado siano oltre 300 pagine, uno spaccato di storia a cui io sono particolarmente affezionato e attraverso i suoi racconti e aneddoti sono ripiombato indietro nel tempo ed è stato come se fossi li.

“Nel 1982 comincia un periodo straordinario per la musica, guidato da due eventi che cambiano radicalmente lo scenario musicale internazionale. È appena nata MTV e gli americani imparano a conoscere il linguaggio del videoclip. Il nuovo canale si fa strada
tra i più giovani e in pochi mesi diventa un fenomeno planetario. A ottobre dello stesso anno, i cd fanno il loro esordio sul mercato, soppiantando audiocassette e vinili.

Un mese dopo, all’incrocio di queste due incredibili innovazioni, esce un disco fondamentale per la storia del pop, Thriller di Michael Jackson (ancora oggi l’album più venduto al mondo), che con i suoi video rivoluziona il rapporto tra musica e immagine.

Nascono le nuove superstar della video-era: Prince, Madonna, Duran Duran, Whitney Houston, e negli stessi anni tornano in classifica con album best seller artisti che sembravano aver raggiunto il massimo negli anni Settanta, da Bruce Springsteen
a Peter Gabriel, da David Bowie a Tina Turner.

 

I concerti diventano show visivi, dai club conquistano gli stadi e poi il mondo intero con l’evento globale del Live Aid. Tra il 1982 e il 1986, il pop ha cambiato pelle e de Gennaro, che di questa rivoluzione è stato testimone diretto, la racconta in un libro che non è solo uno scrigno pieno di informazioni e curiosità, ma anche il racconto personale e coinvolgente di una vita dedicata alla musica”.

Ultime notizie