domenica, 29 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Kiev su resa dei marine a Mariupol: “Nessuna informazione”. Sale il numero delle vittime a Kharkiv

Secondo il ministro della difesa ucraino, non ci sono informazioni ufficiali su una resa da parte di marines nei confronti delle forze russe a Mariupol. Allerta massima nella regione di Zaporizhzhia.

Da non perdere

“A seguito dei bombardamenti dell’artiglieria con munizioni al fosforo nel villaggio di Novodanilivka, distretto di Polohy, il tetto di un edificio residenziale in via Khrustalkova ha preso fuoco. Le unità del servizio di emergenza statale nella regione di Zaporizhia hanno eliminato le conseguenze dell’incendio. Nessuno è stato ferito”. Questo è quanto si legge sul profilo facebook di Ivan Arefiev, portavoce dell’amministrazione militare regionale.

La strategia russa nella regione di Zaporizhzhia

Secondo la dichiarazione, nella direzione di Polohy, l’esercito russo sta cercando di tenere il territorio occupato. Ricognizioni aeree con l’utilizzo di veicoli senza pilota e colpi di lanciarazzi contro le forze ucraine e la popolazione locale, queste le armi usate da Mosca. L’amministrazione militare regionale ha aggiunto che oggi, il nemico utilizzi armi missilistiche contro infrastrutture militari e civili nella regione di Zaporizhzhia, così come la possibilità che gli occupanti russi cerchino di avanzare verso la città omonima.

Kharkiv, sette morti e 22 feriti nelle ultime 24 ore

Almeno sette persone sono state uccise e altre 22 ferite dai bombardamenti russi nella regione nord-orientale dell’Ucraina nelle ultime 24 ore. Secondo quanto detto dal governatore di Kharkiv, Oleh Synegubov, un bambino di due anni è stato tra quelli uccisi nei 53 attacchi di artiglieria o missilistici che le forze russe hanno effettuato da ieri mattina.

Kiev: “Nessuna informazione sulla resa dei marines a Mariupol”

Il ministero della difesa ucraino sostiene di non avere informazioni sulla resa di una brigata marina ucraina a Mariupol, come riportato in precedenza da Mosca. “Non ho informazioni“, ha detto Oleksandr Motuzyanyk all’agenzia di stampa Reuters. Sempre secondo il ministero della difesa ucraino, Mosca avrebbe ordinato la distruzione di qualsiasi prova dei crimini del suo esercito.

Ultime notizie