mercoledì, 25 Maggio 2022

Tennis, Masters 1000 di Montecarlo: buon esordio per gli italiani Fognini e Sinner

Giornata positiva per Fabio Fognini e Jannik Sinner, i due tennisti azzurri scesi in campo per il primo turno del Masters di Montecarlo. Il tennista ligure la spunta al terzo contro il francese Arthur Rinderknech per 6-4, 5-7, 6-2. Ora lo attente Tsitsipas. L'altro azzurro Jannik invece deve superare alcuni problemi fisici per avere la meglio sul croato Borna Coric sempre al terzo set con punteggio di 6-3, 2-6, 6-3.

Da non perdere

Buon esordio nella giornata di oggi per i due azzurri Fabio Fognini e Jannik Sinner nel Masters 1000 di Montecarlo. Il tennista ligure ha la meglio sul francese Arthur Rinderknech mente Sinner dopo aver superato alcun problemi addominali ha la meglio su Borna Coric.

FOGNINI VINCE IN 3 SET SUL FRANCESE PER 6-4 5-7 6-2

Nonostante un inizio in salita, Fabio porta a casa il suo match. La svolta nel primo set avviene sul 5-4 per l’avversario. Fognini si sveglia e porta a casa 3 game consecutivi chiudendo il primo parziale per 7-5. Nella seconda partita però l’azzurro va in tilt e regala il break a Rinderknech capace poi di tenere il servizio annullando anche diverse palle break, chiudendo per 6-4. Si va così al terzo e decisivo set. Fognini inizia subito a giocare in maniera aggressiva, soprattutto in risposta al servizio. Ma come spesso gli accade, il tennista ligure prende in mano le redini del match sia in positivo che in negativo: arriva un break e un controbreak ma fortunatamente riesce a strappare il servizio all’avversario nel 6° game portandosi sul 5-2 e confermandosi poi in battuta chiudendo per 6-2 il terzo e decisivo parziale. Ora al 2° turno lo attende il top ten Stefanos Tsitsipas.

SINNER SUPERA I PROBLEMI FISICI E BATTE BORNA CORIC PER 6-3 2-6 6-3

L’altro match ha visto invece il nostro Jannik Sinner affrontare il croato Borna Coric. La parita non inizia benissimo per Jannik che soffre in particolare al servizio commettendo fin da subito diversi doppi falli. Dal canto suo Coric dimostra continuità con il suo colpo preferito, il rovescio lungolinea. L’azzurro come suo solito non si lascia intimorire e prima salva una palla break sul 3 pari e poi nel game successivo è lui che ottiene il break nei confronti del croato portandosi sul 4-3. Da questo momento arriva una lunga serie di punti consecutivi da parte dell’italiano che prima si porta sul 5-3 e poi con un altro break chiude il primo set 6-3. Inizia così il secondo parziale in cui entrambi i tennisti tengono il servizio fino al 2 pari quando Sinner subisce il break andando sotto per 3-2. Il tennista di San Candido incomincia ad accusare problemi addominali e sotto per 5-2 chiede il medical time-out; durato piuttosto a lungo con l’intervento oltre che del fisioterapista anche del medico. Si ritorna in campo giusto il tempo per Borna Coric di chiudere il secondo set 6-2.

Inizia la terza e decisiva partita e Jannik non vuole cedere di nuovo al suo fisico come gli è successo negli ultimi due tornei (a Indian wells e Miami). Ma la vera forza del tennista azzurro, che lo ha contraddistinto fin dall’inizio della sua giovane carriera, è la sua incredibile solidità mentale. Infatti Sinner si dà carica e inizia a giocare con una aggressività mai vista nei precedenti due set. Così, grazie anche a 11 punti consecutivi si porta sul 3-0. Il croato sembra essere uscito dal match non riuscendo mai seriamente ad impensierire l’azzurro. La partita scorre veloce e l’allievo di Simone Vagnozzi si porta sul 5-2 per poi vincere il match per 6-3 dopo 2 ore e 26 minuti di gioco. Al secondo turno la sfida contro uno fra Ruusuvuori e Otte.

Ultime notizie