mercoledì, 18 Maggio 2022

L’Inter si conferma al Meazza e batte l’Hellas Verona: 2-0 con Barella e Džeko

La Beneamata chiude la pratica nel primo tempo con una bella rete del ritrovato Barella e la zuccata di Džeko. Il solito Perišić sigla due assist.

Da non perdere

Dopo la vittoria a Torino contro la Juventus, l’Inter è chiamata a ripetersi, se non vuol vedere infranto il sogno-seconda stella. L’avversario non è tra i più ostici, tanto più che l’Hellas Verona di Tudor è salvo e difficilmente potrà raggiungere l’accesso all’Europa. Sarà per questo che Inzaghi tiene a riposo i reduci dallo 0-1 di domenica scorsa, Bastoni e D’Ambrosio, per il recuperato de Vrij e Dimarco.

Proprio Dimarco è il protagonista del coast to coast a rappresentare il primo brivido per i circa 60mila del Meazza. Sempre la fascia sinistra dà grattacapi all’Hellas: più tardi Perišić scalda i guanti di Montipò con un rasoterra dal limite. Ed è proprio il croato protagonista del primo tempo. Assist da sinistra a Barella, il cui destro al volo batte l’estremo difensore gialloblù. Inter in vantaggio. Ancora Perišić, dicevamo, firma l’assist per il raddoppio di Džeko di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gli ospiti ci provano col figlio d’arte Simeone e Handanović devìa in corner. Si chiudono così i 46 minuti iniziali.

Il secondo tempo vede Dumfries colpire l’esterno della rete, non servendo al centro Correa. Nel frattempo Inzaghi aveva inserito D’Ambrosio per de Vrij, appena uscito dagli spogliatoi. L’allenatore di casa sostituirà anche Correa per Gosens, Barella per Vidal, Dimarco per Bastoni e Çalhanoğlu per Gagliardini. Mentre il suo omologo cercherà d’impensierire il Biscione con la bestia nera Lasagna per Bessa. La Beneamata potrebbe portare a 3 le reti, ma Montipò chiude la porta al mancino di D’Ambrosio. Finisce col classico 2-0 e i nerazzurri restano lì: in corsa per lo scudetto.

Ultime notizie