domenica, 29 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, attacco alla stazione di Kramatorsk: strage di civili in fuga 30 morti

Borrell e von der Layen sono in viaggio verso Kiev per incontrare Zelensky. Intanto, alla stazione ferroviaria di Kramatorsk un attacco russo ha ucciso più di 30 civili, un centinaio le persone rimaste ferite.

Da non perdere

In attesa dell’arrivo di Ursula von der Layen e Josep Borrell a Kiev per incontrare Volodymyr Zelensky, l’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR) ha diramato l’aggiornamento delle vittime del conflitto. Da quando la Russia ha iniziato l’invasione, sono 3.838 vittime civili nel paese: 1.611 morti e 2.227 feriti. In particolare, tra gli uccisi ci sono 410 uomini, 240 donne, 25 ragazze e 43 ragazzi, oltre a 63 bambini e 831 adulti il cui sesso è ancora sconosciuto. Tra i feriti 261 uomini, 196 donne, 45 ragazze e 42 ragazzi, oltre a 104 bambini e 1.579 adulti il cui sesso è ancora sconosciuto. La maggior parte delle vittime civili registrate sono state causate dall’uso di armi esplosive con un’ampia area di impatto. Compresi, in questa analisi, anche i bombardamenti dell’artiglieria pesante, i sistemi di lancio multiplo dei razzi e gli attacchi missilistici e aerei.

Nazioni Unite: “Il numero delle vittime è considerevolmente più alto”

Secondo l’OHCHR, le cifre effettive sono considerevolmente più alte, poiché la ricezione di informazioni da alcune località – in cui sono in corso intense ostilità – è stata ritardata e molti rapporti sono ancora in attesa di conferma. Ciò riguarda, ad esempio, Mariupol e Volnovakha (regione di Donetsk), Izium (regione di Kharkiv), Popasna (regione di Luhansk) e Irpin (regione di Kiev), dove ci sono accuse di numerose vittime civili. Queste cifre sono state ulteriormente corroborate e non sono incluse nelle statistiche di cui sopra “, ha detto l’ufficio.

Podolyak: “Le morti di Bucha influenzano i colloqui con la Russia

Ucraina e Russia tengono “costantemente” colloqui di pace online, ma l’umore è stato influenzato dagli eventi degli ultimi giorni. In particolare, le tante vittime civili nella città di Bucha. Funzionari ucraini accusano le truppe russe di aver effettuato esecuzioni extragiudiziali a Bucha, fuori Kiev, dove sono state scoperte fosse comuni e centinaia di cadaveri. A riferirlo è stato uno dei negoziatori ucraini, Mykhailo Podolyak. Mosca, dal canto suo, nega di aver preso di mira i civili durante l’invasione e ha detto che le morti a Bucha sono state un “mostruoso falso” messo in scena dall’Occidente per screditare la Federazione.

Kramatorsk, 30 morti nell’attacco russo alla stazione ferroviaria ucraina

Nei pressi della stazione ferroviaria di Kramatorsk, più di 30 persone sono state uccise e oltre 100 ferite in un attacco missilistico russo, ha detto la compagnia ferroviaria statale. L’attacco è avvenuto mentre i civili stavano evacuando in zone più sicure del Paese.

Tragedia ala stazione ferroviaria di Kramatorsk (fonte: twitter)

Ultime notizie