mercoledì, 18 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Zelensky: “L’Onu serve per garantire la pace. Russia dev’essere condannata per crimini di guerra”

Volodymyr Zelensky al Consiglio di sicurezza dell'Onu: "La Russia sta commettendo terrorismo e crimini di guerra. Serve un tribunale sul modello di Norimberga. Rimuovete Mosca dal Consiglio di sicurezza dell'Onu. Quello che abbiamo visto a Bucha lo abbiamo visto in altri posti dell'Ucraina".

Da non perdere

Si è tenuto, nel pomeriggio di oggi, il Consiglio di sicurezza dell’Onu, al quale ha preso parte in videocollegamento il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, puntando un riflettore su questioni di notevole importanza, nella stessa modalità con cui ha partecipato al Congresso USA o al Parlamento tedesco.

I militari russi e i loro comandanti devono essere processati per crimini di guerra. I russi si sentono colonizzatori, vogliono la nostra ricchezza, vogliono ridurci in schiavitù, vogliono farci diventare schiavi muti. Stanno rubando tutto, dal cibo ai gioielli. Dove sono le garanzie che deve dare l’Onu? Dov’è la pace che il Consiglio di sicurezza deve costruire? Il proposito di questa organizzazione è garantire la pace. Centinaia di migliaia di ucraini sono stati deportati in Russia”, ha detto.

Zelensky ha sottolineato che la Russia sta commettendo vere e proprie azioni terroristiche; tutti hanno visto quello che è accaduto a Bucha, ma questo è “solo uno degli esempi dei crimini di guerra russi” in Ucraina. A tal proposito, il presidente ha affermato che servirebbe un tribunale sul modello di Norimberga per processare la FR per le azioni violente che sta portando avanti e ha chiesto che la Russia venga rimossa dal Consiglio di sicurezza dell’Onu, in modo da non poter “mettere il veto” sulle risoluzioni contro “le sue aggressioni”.

Zelensky ci ha poi tenuto a trasmettere e condividere con il Consiglio un video che conteneva immagini raccapriccianti dei civili, tra cui i bambini, che sono stati uccisi nelle città ucraine come Dymerka e Irpin, mostrando che “quello che abbiamo visto a Bucha lo abbiamo visto in altri posti”.

Ultime notizie