domenica, 29 Maggio 2022

Emerge dal Po il cadavere di una donna fatto a pezzi: si indaga per omicidio

Ritrovato nel pomeriggio di lunedì 4 aprile il cadavere di una donna fatto a pezzi all'interno di un borsone sul letto del fiume Po in secca. Indagini dei Carabinieri in corso.

Da non perdere

Ritrovato il cadavere di una donna, fatto a pezzi, emerso dal fiume Po in secca, in località Santa Maria Maddalena, in provincia di Rovigo, quasi al confine con la provincia di Ferrara. Il ritrovamento risale al pomeriggio di lunedì: il corpo si trovava all’interno di un borsone che ha destato l’attenzione di un passante, il quale ha subito allertato i Carabinieri. Il fatto che fosse chiuso in un borsone fa pensare ad un omicidio.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Rovigo, si concentrano su due casi di omicidio ai danni di due donne il cui corpo non è mai stato ritrovato, entrambi avvenuti in Veneto: Isabella Noventa, uccisa nel 2016 dall’ex fidanzato, con la complicità della sorella di lui e di un’amica, e Samira El Attar, assassinata dal marito nel 2019.

Ultime notizie