martedì, 24 Maggio 2022

Caso Cucchi, Cassazione conferma 12 anni ai due Carabinieri. Ilaria: “Giustizia è fatta”. Militari si consegnano al carcere

Dopo circa 13 anni è arrivata la sentenza definitiva. Confermate le condanne a 12 anni di carcere per i Carabinieri Di Bernardo e D'Alessandro. Per gli altri due Carabinieri, Mandolini e Tedesco, indagati e condannati a due anni per aver dichiarato falso, ci sarà un nuovo processo.

Da non perdere

È finita. Andranno finalmente in galera coloro che hanno colpito più e più volte mio fratello infliggendogli sofferenze che poi lo porteranno a morte in totale e obbligata solitudine. Come mi sento? Mi sento disorientata. Persa in un immane dolore per quanto inflitto alla mia famiglia durante tutti questi anni“. Così Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi, dopo la sentenza definitiva in Cassazione che ha confermato la condanna nei confronti dei due Carabinieri per la morte del fratello.

La vicenda

È il 15 ottobre 2009 quando Stefano Cucchi, all’epoca 31enne e ragioniere di professione, viene arrestato dai Carabinieri al Parco degli Acquedotti perché trovato in possesso di droga. Il giovane verrà portato in caserma e sarà disposta per lui la custodia cautelare in carcere. Già al termine dell’udienza per la convalida dell’arresto le condizioni fisiche di Cucchi non sono delle migliori. Il ragazzo arriva a pesare circa 37 chili. Verrà visitato da un medico del Tribunale ma, dopo esattamente una settimana, Cucchi muore. In questo breve lasso di tempo la famiglia non avrà alcuna notizia di lui.
Inizia, così, una lunga e intricata vicenda giudiziaria per conoscere la verità, perché più di qualcosa non torna, perché ci sono parecchie foto che immortalano il ragazzo con il corpo esile ed evidenti ematomi sul viso, in particolare un livido nero sul coccige. Con la Corte d’Assise di Roma, risalente al 14 novembre 2019 e poi la Corte d’Assise d’Appello del 7 maggio dello scorso anno, sono state riconosciute le responsabilità di due Carabinieri accusati del pestaggio di Stefano Cucchi.

La sentenza definitiva

Ieri, 4 aprile, dopo circa 13 anni è arrivata la sentenza definitiva. Confermate le condanne a 12 anni di carcere per i Carabinieri Di Bernardo e D’Alessandro. A poche ore dalla sentenza, nel cuore della notte i due Carabinieri si sono costituiti nella caserma Ezio Andolfato di Santa Maria Capua Vetere, sede del carcere militare giudiziario. Per gli altri due Carabinieri, Mandolini e Tedesco, indagati e condannati a due anni per aver dichiarato falso, ci sarà un nuovo processo, un appello-bis.
Possiamo dire che è stato ucciso di botte, che giustizia è stata fatta nei confronti di coloro che che l’hanno portato via. Devo ringraziare tante persone, il mio pensiero in questo momento va ai miei genitori, che di tutto questo si sono ammalati e non possono essere con noi, va ai miei avvocati Fabio Anselmo e Stefano Maccioni e un grande grazie al dottor Giovanni Musarò che ci ha portato fin qui”, conclude Ilaria Cucchi.

Ultime notizie