mercoledì, 18 Maggio 2022

Ungheria, quarto mandato consecutivo per Orbán: “Una vittoria così grande che si vede anche da Bruxelles”

Vittoria schiacciante di Viktor Orbàn alle elezioni di ieri in Ungheria. Non ce l'ha fatta la coalizione di opposizione guidata da Peter Marki-Zay che vedeva tutti i partiti alleati per l'occasione contro il leader sovranista, al potere da 12 anni a Budapest.

Da non perdere

Un’altra vittoria schiacciante di Viktor Orbán alle elezioni tenutesi ieri in Ungheria. Non ce l’ha fatta la coalizione di opposizione guidata da Peter Marki-Zay che vedeva tutti i partiti alleati per l’occasione contro il leader sovranista, al potere da 12 anni a Budapest. Quando lo spoglio delle schede era oltre il 90%, il partito di Orbán, il Fidesz, ha ottenuto il 54% delle preferenze – 135 seggi su 199 – a fronte del 34% – 56 seggi – ottenuto dall’alleanza di opposizione Uniti per l’Ungheria. L’estrema destra invece dovrebbe raggiungere la soglia del 6%, con 8 seggi conquistati. “È una vittoria così grande che si vede dalla Luna e di certo si vede anche da Bruxelles”, ha dichiarato Orbán, lanciando un chiaro messaggio all’Unione europea. Emblematiche le parole di Marki-Zay, che ha commentato così l’esito del voto: “In un sistema ingiusto e disonesto come quello costruito dalla maggioranza di destra in Ungheria era impossibile fare di più”.

Ultime notizie