mercoledì, 18 Maggio 2022

Nessuna traccia di mamma e figlia, appello dell’ex marito: “Per favore torna a casa”

La Procura di Lecco ha diffuso l'identikit delle due: corporatura esile e riconoscibile tatuaggio con un serpente sull'anulare sinistro la madre, occhi chiari e capelli lunghi castani la piccola.

Da non perdere

Ancora nessuna traccia della giovane mamma scomparsa assieme alla figliola di 9 anni. È successo all’incirca un paio di settimane fa nel Comune di Olgiate Molgora, in provincia di Lecco. Pare che la donna in questione avesse premeditato già da tempo la fuga. La 39enne non stava attraversando un periodo facile e, per evitare che gli assistenti sociali le sottraessero la figlia, avrebbe disdetto il contratto d’affitto dell’abitazione e le relative utenze, prima di fuggire assieme alla bambina.

La vicenda

A lanciare l’allarme è stato l’ex marito della donna. I due coniugi erano separati dal 2014 e divorziati ufficialmente da circa sei anni. I figli maschi vivevano con il padre, la piccola invece con la mamma. Tuttavia, le condizioni sarebbero state modificate di lì a poco, precisamente con una consulenza tecnica d’ufficio fissata per l’11 marzo scorso, con il conseguente affidamento della bambina al padre. La donna avrebbe comunque potuto continuato a vedere la figlia ogni due settimane assieme agli altri fratelli. A oggi, l’uomo si dice sempre più preoccupato e teme il peggio: “Per favore, torna  a casa. Non è questo il modo di risolvere i problemi. Cerchiamo un dialogo per il bene dei ragazzi. Questa fuga sta preoccupando tutti quanti, anche gli altri tuoi figli. Cerchiamo in tutti i modi di parlare”. Nel frattempo, la Procura di Lecco ha diffuso l’identikit delle due: corporatura esile e riconoscibile tatuaggio con un serpente sull’anulare sinistro la madre, occhi chiari e capelli lunghi castani la piccola.

Sulla vicenda si è espresso anche il Sindaco di Olgiate Molgora, Giovanni Bernocco: “La bimba frequenta la quarta elementare in paese e quando per giorni non si è presentata in classe ci siamo subito allertati. Ma ormai era già tardi: lei e la mamma erano già andate via. Probabilmente temeva che le portassero via la bambina, ma in questo modo sta solo peggiorando la situazione”. Pare, inoltre, che la giovane mamma manifestasse da tempo il desiderio di trasferirsi in Spagna e rifarsi una vita. Tuttavia, non essendo patentata, l’ipotesi più accreditata al momento resta quella di intervento di un possibile complice nella fuga.

Ultime notizie