mercoledì, 18 Maggio 2022

Relazione inopportuna con uno studente, preside 50enne respinge le accuse: pesano le chat col ragazzo

La donna era in prova come preside di un liceo a Roma. L'accusa è di aver avuto una relazione con lo studente, come dimostrerebbe una chat su Whatsapp che sarebbe stata cancellata dalla dirigente, ma conservata dal ragazzo.

Da non perdere

Avrebbe avuto una relazione con uno studente dell’ultimo anno. Smentisce tutte le accuse la preside di un liceo di Roma e si definisce pronta ad agire anche per vie legali. Domani, 31 marzo, la 50enne parlerà con l’ispettrice dell’ufficio scolastico regionale per raccontare la sua versione. A dimostrare la presunta relazione tra la preside e lo studente 19enne ci sarebbe una chat su Whatsapp. A quanto si apprende, la 50enne avrebbe cancellato questa conversazione, ma lo studente l’avrebbe comunque a disposizione sul suo smartphone.

I fatti risalirebbero a un’occupazione del liceo da parte degli studenti. Il ragazzo era uno dei rappresentanti di istituto. Il giovane avrebbe accompagnato la preside a denunciare l’occupazione. “Ma c’era un genitore lì ad aspettarci, e non c’era niente di sospetto”. Così ha commentato la donna in merito a quell’episodio. In seguito i due si sarebbero avvicinati. Stando alle accuse, i due si sarebbero scambiati delle confidenze non opportune nella chat poi cancellata. Proprio questi messaggi su Whatsapp potrebbero fare luce sul rapporto reale tra i due.

Se le accuse fossero confermate, la preside rischierebbe 500 euro di multa e sei mesi di sospensione. Dato che la dirigente scolastica è in prova nel liceo in questione, se l’impianto accusatorio fosse confermato ci potrebbero essere ulteriori provvedimenti disciplinari. Infatti, secondo il codice dei dipendenti pubblici un lavoratore nel pubblico non assume nessun altro comportamento che possa nuocere all’immagine dell’amministrazione.

Ultime notizie