domenica, 29 Maggio 2022

Caro benzina, aumenti ingiustificati dei prezzi: 6 distributori multati nel Vicentino. Controlli anche nei supermercati

Le sanzioni comminate dalle Fiamme Gialle per diverse migliaia di euro, hanno interessato i Comuni di Vicenza, Dueville e Asiago. Controllati anche una quarantina di negozi alimentari.

Da non perdere

Sei distributori di benzina sono stati multati, per diverse migliaia di euro, dalle Fiamme Gialle nei Comuni di Vicenza, Dueville e Asiago per aumenti ingiustificati dei prezzi del carburante, contrariamente a quanto previsto dal nuovo decreto ‘taglia accise’ del Governo. La Guardia di Finanza, in queste settimane, ha infatti intensificato i controlli per verificare eventuali aumenti ingiustificati dei carburanti e dei generi alimentari di prima necessità nei supermercati; in tutta la provincia sono stati controllati una decina di pompe e circa una quarantina di negozi alimentari. Lo scopo di queste attività è quello di verificare l’adempimento, da parte dei venditori, degli obblighi relativi all’esposizione dei prezzi di vendita dei beni e all’effettuazione delle previste comunicazioni al Ministero dello sviluppo economico.

Si tratta di iniziative a tutela dei consumatori che si inseriscono nel complesso degli interventi a tutela del mercato dei beni e servizi e delle attività di controllo economico del territorio, nell’ambito delle quali sono stati adottati strumenti investigativi maggiormente incisivi, al fine di rilevare eventuali manovre speculative, da parte degli operatori economici dell’intera filiera commerciale, anche sfruttando al massimo le segnalazioni che pervengono dai cittadini al numero di pubblica utilità 117. Proseguiranno per le prossime settimane e su tutta la provincia i controlli sulla distribuzione stradale dei carburanti, finalizzati – come spiegano dalla Guardia di Finanza – non solo a garantire il corretto assolvimento degli obblighi impositivi, ma anche il regolare funzionamento dei sistemi di erogazione, la qualità del prodotto venduto e il rispetto della normative in essere.

Ultime notizie