domenica, 29 Maggio 2022

Cadavere fatto a pezzi: Carol Maltesi e il suo impegno contro la violenza sulle donne

Il cadavere ritrovato a pezzi in provincia di Brescia è stato identificato. Si tratta di Carol Maltesi, ragazza di 43 anni. A compiere l'omicidio è stato il suo ex e vicino di casa, Davide Fontana.

Da non perdere

Carol Maltesi, questo il nome della donna italo-olandese uccisa e ritrovata domenica, 20 marzo, in fondo a un dirupo nel territorio comunale di Borno, in provincia di Brescia. Dal 2016, dopo la nascita del figlio, si era trasferita a Milano e aveva iniziato a lavorare in una profumeria.

L’ingresso nel mondo del porno per parlare di violenza sulle donne

Negli ultimi anni, Carol Maltesi aveva aperto anche un canale su Onlyfans in cui era conosciuta come Charlotte Angie e dove pubblicava scene di sesso. Nel 2020 Carol aveva lanciato un appello in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. “Per combattere determinati pregiudizi noi donne dovremmo essere le prime a sostenerci. Si parla tanto di violenza fisica contro le donne ma è altrettanto importante parlare di quella psicologica perché comunque ti distrugge emotivamente ed è altrettanto grave. E se ne parla molto poco di questo”.

L’assassino, amico e vicino di casa

L’assassino sarebbe un uomo di 43 anni, Davide Fontana, suo ex e vicino di casa. Secondo le indagini, la vittima e il presunto assassino avevano avuto una relazione, ma dopo la rottura erano rimasti in ottimi rapporti. Infatti, pare che il 43enne utilizzasse spesso anche l’auto della vittima, la stessa vettura inquadrata dalle telecamere di sorveglianza del comune di Borno il 20 marzo, giorno del ritrovamento del cadavere. Il sospettato non ha rilasciato alcun chiarimento sul movente.

Ultime notizie