domenica, 22 Maggio 2022

Donna fatta a pezzi nel Bresciano, c’è una pista per risalire alla sua identità: si cerca un’attrice hard

Sembra essere vicina la svolta sull'identità della donna uccisa e fatta a pezzi e ritrovata a Paline di Borno, in provincia di Brescia. Dai tatuaggi si ipotizza possa essere un'attrice porno italiana.

Da non perdere

La svolta sull’identità della donna uccisa e fatta a pezzi nel bresciano, e precisamente a Paline di Borno, potrebbe essere vicina. I militari stanno vagliando la pista di un’attrice porno italiana, residente in Lombardia e di cui non si hanno notizie da qualche tempo. Tutto è ancora in fase di verifica, ma vi è una forte corrispondenza tra alcuni tatuaggi presenti sul corpo ritrovato e quelli dell’attrice. Il ritrovamento del cadavere fatto a pezzi risale a circa una settimana fa, quando un residente della zona aveva scorto, tra i sacchi della spazzatura in un dirupo utilizzato come discarica, una mano femminile. Da qui il ritrovamento dei resti abbandonati in quattro sacchi neri. Dalle indagine, coordinate dalla Pm Ghibaudo della Procura di Brescia, si è appreso che il cadavere è una donna di età compresa tra i 30 e i 50 anni, alta circa un metro e sessanta e di corporatura minuta.

Nella speranza che qualcuno possa riconoscere la vittima sono stati diffusi elementi distintivi dei tatuaggi:

  • “step by step” sulla caviglia destra;
  • “wanderlust” sulla clavicola destra;
  • “elegance is the” sulla schiena lato destro;
  • porzione di disegno sul gomito sinistro; “be brave” sul gomito sinistro;
  • “fly” sul polso destro;
  • “V” rovesciata sulla coscia destra;
  • “VV” rovesciate sulla coscia sinistra;
  • “te” sul dorso della mano sinistra;
  • tracce di tatuaggi sulle dita della mano destra;
  • disegno maculato sul gluteo destro.

Ultime notizie