domenica, 29 Maggio 2022

Mafia, carabinieri di Catania sequestrano armi e ordigni esplosivi in uso al gruppo Nizza

Le armi erano nascoste in un casolare in stato di apparente abbandono e nelle adiacenze di un edificio scolastico dello storico rione San Cristoforo.

Da non perdere

Un arsenale ritenuto in uso al gruppo Nizza della ‘famiglia’ Santapaola-Ercolano di Cosa nostra è stato sequestrato dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Catania. Le armi erano nascoste in un casolare in stato di apparente abbandono e nelle adiacenze di un edificio scolastico dello storico rione San Cristoforo.

Recuperate dai militari nove tra pistole e armi lunghe, alcune delle quali da guerra, come due 2 fucili mitragliatori AK 47 Kalashnikov di fabbricazione sovietica, in ottimo stato di conservazione, oltre a circa 900 munizioni di vario calibro. Sequestrati anche un fucile lanciagranate, con sei granate modificate, e dodici ordigni esplosivi artigianali del tipo ‘pipe bomb’ e ‘flash bang’, dall’elevato effetto ‘scheggiante’. Sempre nell’ambito della stessa operazione, i carabinieri hanno arrestato anche un esponente di spicco del gruppo mafioso Nizza, ricercato dal dicembre 2021 poiché colpito da un ordine di carcerazione, e una persona trovata in possesso di 400 grammi di cocaina in pietra.

Ultime notizie