venerdì, 20 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Mosca sequestra 11 bus per profughi. Luhansk, concordato cessate il fuoco

Mentre in 100mila sono intrappolati tra le macerie di Mariupol, 11 bus pronti a prelevare profughi sono stati sequestrati dall'esercito russo. A Luhansk concordato cessate il fuoco. Washington minaccia Mosca sulla posizione nel G20.

Da non perdere

Se negli ultimi giorni i corridoi umanitari sono stati, in qualche modo, facilitati da alcuni cessate il fuoco, la notizia di oggi va nella direzione opposta. Il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk ha informato che le forze russe hanno catturato 11 autisti di autobus e 4 soccorritori che si stavano dirigendo a Mariupol per evacuare i civili. Il convoglio stava seguendo un “percorso concordato” vicino alla città di Mangush, vicino a Mariupol, ha detto. “Questo è un corridoio concordato, lo abbiamo concordato con la Croce Rossa e ora le persone sono tenute in ostaggio. È stato riferito che i veicoli saranno portati via e le persone potrebbero o meno essere lasciate libere“, ha aggiunto.

Immagine satellitare di Mariupol

100mila ancora intrappolati a Mariupol

Tra le rovine di Mariupol, sotto le bombe, senza acqua e senza medicine ci sono quasi 100mila persone intrappolate. A comunicarlo è il presidente ucraino Zelensky. Decine di migliaia di residenti sono già fuggiti dalla città portuale assediata, testimoniando di un “paesaggio infernale, numerosi cadaveri e edifici distrutti”, come riporta Human Rights Watch.
In un discorso video, il presidente dell’Ucraina ha detto che più di 7mila persone sono fuggite solo nelle ultime 24 ore, rinnovando l’appello a Mosca per consentire corridoi umanitari sicuri per i civili in fuga.

Putin Xi Jinping (fonte: twitter)

Traballa il posto della Russia nel G20

Secondo l’agenzia di stampa Reuters, gli Stati Uniti e gli alleati occidentali stanno valutando se la Russia deve rimanere all’interno del G20 dopo l’invasione dell’Ucraina. Ci sono state discussioni sull’opportunità che la Russia faccia parte del G20“, ha affermato una fonte interna al G7. “Se la Russia rimane un membro, diventerà un’organizzazione meno utile”. Secondo la Cina invece, Mosca è un membro importante del G20, nessuno Stato da solo può pensare di escluderla.

Luhansk, Ucraina e Russia d’accordo su un cessate il fuoco

Il governatore della regione di Luhansk, nell’Ucraina orientale, tramite il proprio canale telegram ha annunciato l’accordo raggiunto su un cessate il fuoco locale per evacuare i civili intrappolati dai combattimenti. Il governatore Serhiy Gaidai ha precisato che il cessate il fuoco è in vigore dalle 9 del mattino. Purtroppo però, secondo un funzionario ucraino, i bombardamenti russi hanno colpito un condominio nella città di Rubizhne, nella parte controllata dall’Ucraina della regione di Luhansk. Per via di questi attacchi, due bambini e un adulto sono stati uccisi, a riferirlo è stato sempre Serhiy Haidai. Il proiettile è esploso al quinto piano. I soccorritori hanno trovato tre persone uccise, inclusi due bambini”, ha scritto, aggiungendo che i bombardamenti hanno anche causato incendi in una fabbrica tessile, un college e diversi appartamenti.

Chernihiv: “Quaranta persone vengono sepolte ogni giorno”

Il sindaco di Chernihiv, al momento assediata dalle forze ostili, ha detto ai media locali che i militari russi stanno deliberatamente prendendo di mira civili, ospedali e scuole. L’esercito di Mosca ha quasi circondato la città e i bombardamenti hanno causato la mancanza di elettricità e approvvigionamento idrico. “Circa 40 persone vengono sepolte ogni giorno“, ha detto Vladislav Atroshenko. “Prima della guerra, di solito ne seppellivamo otto“.

Ultime notizie