mercoledì, 25 Maggio 2022

Alessandro Venturelli, truffa alla madre del 21enne scomparso: 500 euro per una videochiamata

Il giovane è scomparso il 5 dicembre 2020. La conoscente della madre avrebbe detto alla donna di essere in grado di organizzare una videochiamata con il figlio dietro compenso di 500 euro su un conto estero. Così è scattata la denuncia.

Da non perdere

Cinquecento euro per poter rivedere almeno in videochiamata il figlio 21enne scomparso il 5 dicembre 2020. Roberta Carassai madre del giovane Alessandro Venturelli avrebbe ricevuto questa proposta da una conoscente. Peccato che dietro ci sarebbe una truffa, secondo chi indaga dopo la denuncia della donna.

La conoscente sarebbe prima stata vicino alla Carassai per circa un anno. Una volta conquistata la sua fiducia, avrebbe detto alla madre di Alessandro di poter organizzare una videochiamata con il ragazzo. Per poter effettuare questa videochiamata, la conoscente avrebbe chiesto un bonifico da 500 euro con un money transfer all’estero. Roberta Carassai allora avrebbe bloccato tutto. Da qui la denuncia alla Polizia. La donna avrebbe già ricevuto offerte strane, alle quali non avrebbe mai dato credito.

La madre di Alessandro Venturelli si trovava questa mattina a un convegno di Polizia Locale a Terre dei Castelli, in provincia di Modena. “Il vostro lavoro è fondamentale, io da madre vi chiedo di non smettete di cercare mio figlio. Siamo dalla stessa parte”, ha detto la donna in questa occasione.

Ultime notizie