mercoledì, 25 Maggio 2022

Torino, peperoncino nei polmoni e nessuno se ne accorge: 9 mesi di calvario per un’anziana

È bastata una broncoscopia all'ospedale del paese per scoprire la verità: a causare le fitte atroci ai polmoni per diversi mesi è stato un frammento di peperoncino andato di traverso a maggio 2021. Gli specialisti che avevano in cura la 68enne non avrebbero mai evidenziato il problema prima.

Da non perdere

Un calvario di 9 mesi per via di un frammento di peperoncino finito nei polmoni chissà come. La vicenda risale a maggio 2021; secondo la ricostruzione a cui lei stessa ha contributo, l’anziana stava mangiando un piatto di aglio, olio e peperoncino. Un frammento le è andato di traverso ed è finito nei polmoni, causandole dolori lancinanti. La signora, originaria di Sant’Antonino di Susa, a Torino, ha trascorso diversi mesi pasando da uno specialista all’altro, ma nessuno è riuscito a individuare il problema. All’ennesima fitta, la donna si è recata al Pronto Soccorso e al reparto di Medicina Generale dell’ospedale di Susa. Qui, finalmente, l’incredibile scoperta: i medici si sono infatti accorti che a causare le fitte non era un tumore, come immaginato dalla donna, ma il peperoncino. Per arrivare a scoprire la verità è stata sufficiente una semplice broncoscopia. I medici le hanno dato una cura, ponendo fine al calvario e alle preoccupazioni dell’anziana.

Ultime notizie