mercoledì, 18 Maggio 2022

Brescia, sequestrato per chiedere il riscatto e seviziato cinque giorni: scatta il blitz 28enne liberato

Sequestrato per soldi e costretto a subire sevizie, è stato liberato dopo 5 giorni, grazie a un blitz dei Carabinieri di Bergamo. I due sequestratori sono stati portati nel carcere di Bergamo in attesa di giudizio.

Da non perdere

I Carabinieri di Bergamo e di Brescia sono riusciti a mettere fine all’incubo di una famiglia lombarda iniziata con la richiesta di riscatto di 6mila euro per il rilascio del loro figlio sequestrato. Il ragazzo, di 28 anni, è stato vittima di un sequestro, durato 5 giorni ed è stato costretto anche a subire le sevizie dei suoi aguzzini. La vicenda è stata denunciata dal fratello della vittima che si è rivolto ai Carabinieri di Chiari, in provincia di Brescia, dopo il tentativo si estorsione da parte di persone a loro sconosciute, che hanno minacciato di uccidere l’ostaggio se non avessero ricevuto 6mila euro in contanti.

Gli investigatori dell’Arma sono riusciti a individuare il luogo di detenzione della vittima nel centro di Bergamo. Un blitz delle Forze dell’ordine, intorno alla mezzanotte del 21 marzo, ha portato alla liberazione del 28enne e all’arresto dei due sequestratori. Il ragazzo, apparso molti provato e sofferente, è stato accompagnato in ospedale; i sanitari hanno accertato che il giovane ha subito pesanti sevizie. I due sequestratori sono stati portati presso la Casa Circondariale di Bergamo in attesa di convalida dell’arresto.

Ultime notizie