mercoledì, 18 Maggio 2022

Tennis Indian Wells, quarti di finale: un buon Kyrgios cede a Nadal al terzo set

Nel primo quarto di finale del Master californiano di Indian Wells, il tennista spagnolo vincitore di 21 Slam Rafael Nadal piega il genio e sregolatezza Nick Kyrgios con il punteggio di 76-57-64. Ora lo attende in semifinale il connazionale Carlos Alcaraz.

Da non perdere

Si è disputato il match più atteso dei quarti di finale del Master series di Indian Wells che ha visto il maiorchino e vincitore di 21 Slam Rafael Nadal avere la meglio sul miglior Nick Kyrgios degli ultimi tempi. Il tennista spagnolo reduce dalla vittoria con due tie-break con lo statunitense Opelka; il “Bad boy” australiano è approdato ai quarti senza disputare il match di Ottavi di finale, causa il forfait del nostro Yannik Sinner.

L’incontro prometteva scintille anche per il poco buon sangue che corre fra i due. E così è stato, infatti. Nel deserto della California è andata in scena una bellissima partita: l’audacia e la grinta di Nadal contro l’estro di Kyrgios, fatto di puro talento e condito dal solito pizzico di follia.

PRIMO SET

Il primo set è stato combattutissimo con il tennista australiano, perfetto al servizio, che ha concesso solo una palla break. Dall’altra parte lo spagnolo ha tenuto duro e il match è andato via via sempre in crescendo. Il maiorchino migliora sul 5 pari riuscendo a sorpassare Kyrgios sul 6-5. Ma il tennista di origine greca non si lascia scappare l’ennesimo giro al servizio portando il set al tie-break. Da quì inizia un match nel match poichè Nick fin a quel punto sempre concentrato, inizia a litigare col pubblico innervosendo, sbagliando palle che all’ìnizio della partita aveva messo sempre dentro. Nadal si ritrova all’improvviso sul 6-0. Il tennista australiano perde l’ennesimo punto del tie-break e viene punito per “oscenità” rivolgendosi e offendendo ad alta voce qualcuno del pubblico. Il giudice di sedia brasiliano Carlos Bernardes non ha potuto fare finta di niente: il penalty a Kyrgios consente a Nadal di vincere il primo parziale per 7-6 (7-0).

SECONDO SET

La seconda frazione parte con Nadal che acquista sempre più sicurezza, dando maggiore pressione all’avversario ma il tennista australiano non perde la testa, come successo invece in molte altre occasioni, portandosi avanti per 2-1. Il secondo set prosegue con regolarità e si va quindi sul 5 pari. L’australiano tiene il servizio portandosi sul 6-5 mentre Nadal ha un calo di rendimento inaspettato e perde il servizio. Con un bel colpo alto di rovescio il tennista di Canberra vince il punto che gli permette di portare a casa il secondo set per 7-5 allungando la partita al terzo e decisivo set.

TERZO SET

Kyrgios appare un altro giocatore a inizio set non riuscendo però a concretizzare due palle break nel secondo game. Nadal dal canto suo commette qualche errore di troppo ma trova fiducia nel servizio. Il livello della partita sale notevolmente superando le 2 ore di gioco. Si va sul 3-3 con l’australiano che salva due palle break grazie ad una serie di tre ace consecutivi. Ma quando tutto sembra andare per il meglio, ecco che la testa gioca ancora un brutto scherzo a Kyrgios che si arrabbia con l’arbitro lamentandosi per il disturbo del pubblico, che si sbilancia sempre più dalla parte di Nadal. Dopo una racchetta rotta e i fischi degli spettatori, Kyrgios non riuscirà più a rientrare veramente in partita. Dall’altro canto Rafa, come sempre, riesce a non farsi distrarre e a mantenere la concentrazione sempre alta. Il tennista di Manacor si porta sul 5-4 servendo per il match che porta a casa con facilità. Rafa vince il game a zero e chiude così per 6-4 la terza frazione; vince la partita con il risultato di 76-57-64.

Si allunga così la striscia di vittorie per Nadal che in questo inizio di 2022 non ha ancora perso un match. Ora lo attende un posto in semifinale dove troverà l’astro nascente del tennis mondiale, nonché suo connazionale, Carlos Alcaraz.

Ultime notizie