mercoledì, 25 Maggio 2022

Terremoto in Giappone, scossa di magnitudo 7.3: il bilancio sale a 4 morti e 90 feriti – VIDEO

La scossa registrata è stata tra le più violente, durata più di 2 minuti ed è stata sentita anche a Tokyo, che si torva a circa 250 chilometri a sud di Fukushima.

Da non perdere

Il Giappone trema ancora una volta, dopo 27 anni dal terremoto che ha interessato l’area di Kobe, causando la morte di oltre 6mila persone; al largo del paese c’è stato un terremoto della stessa intensità di magnitudo, ovvero 7.3. Ieri, mercoledì 16 marzo, verso le 15:30 ora italiana (le 23:30 locali) è stato registrato a circa 57 chilometri dalla costa della città di Namie, che si trova nella provincia di Fukushima, e a una profondità di circa 60 chilometri. Il bilancio attuale delle autorità giapponesi è di 4 morti e oltre 90 feriti.

La scossa registrata è stata tra le più violente, durata più di 2 minuti ed è stata sentita anche a Tokyo, che si torva a circa 250 chilometri a sud di Fukushima. Il terremoto, a causa della sua intensità, ha provocato danni sparsi nella regione di Kanto, che comprende Tokyo, dove sono state segnalate interruzioni del servizio elettrico in più di 2 milioni di abitazioni, invece nella capitale sono stati sospesi temporaneamente i collegamenti ferroviari. Segnalati anche piccoli incendi e crolli di muri, senza però causare grosse conseguenze. Nella provincia di Miyagi, un treno con circa 80 persone è deragliato, fortunatamente senza causare feriti. Poco dopo la scossa, l’agenzia meteorologica giapponese ha emanato un’allerta tsunami per prefetture di Fukushima e Miyagi; sul paese però sono arrivate soltanto piccole onde senza causare gravi danni. Le autorità chiedono di non abbassare la guardia perché nei prossimi giorni potrebbero esserci nuove scosse.

Ultime notizie