venerdì, 20 Maggio 2022

Milano, minorenne rapinato e violentato in metropolitana: 17enne identificato grazie alle telecamere

Un diciassettenne, dopo aver minacciato e derubato un coetaneo, lo ha costretto anche a subire atti sessuali. Rintracciato è stato condotto presso il Centro di prima accoglienza minori detenuti di Torino in attesa di giudizio.

Da non perdere

La Polizia di Milano ha fermato un 17enne con l’accusa di rapina e violenza sessuale nei confronti di un minore. L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi all’interno di una fermata della metropolitana. Il ragazzo, dopo aver avvicinato la vittima e minacciata con un coltello, è riuscito a farsi consegnare del denaro, poi l’avrebbe anche costretta a seguirlo e subire atti sessuali. Le indagini della Squadra Mobile hanno consentito di risalire al 17enne, grazie anche alle telecamere di videosorveglianza; le immagini registrate hanno permesso di riconoscere l’autore della rapina sia dai tratti somatici sia dall’abbigliamento, tutti elementi che hanno confermato la descrizione rilasciata della vittima.

Rintracciato nella zona dove era avvenuta la violenza, il ragazzo, trovato in possesso del coltello e di una minima quantità di droga per uso personale, è stato condotto, in stato di fermo, presso il Centro di prima accoglienza per minori detenuti di Torino. Escalation di episodi di microcriminalità stanno investendo la città di Milano, la situazione inizia davvero ad essere preoccupante e le istituzioni dovrebbero davvero cercare di aumentare i controlli per provare ad arginare il problema.

Ultime notizie