domenica, 29 Maggio 2022

Caro-bolletta, condominio si allaccia alla rete elettrica pubblica: 1 arresto 23 indagati

Tutti gli indagati, residenti dello stesso condominio, dovranno rispondere di furto aggravato di energia elettrica e se la condanno sarà convalidata, dovranno scontare una pena dai 2 ai 6 anni di reclusione.

Da non perdere

Un commerciante di 39 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Palermo per furto di energia elettrica. I militari, in collaborazione con i tecnici dell’Enel, hanno accertato che il negoziante avrebbe sfruttato abusivamente la rete pubblica per il suo esercizio commerciale. Nel corso dei controlli sono state denunciate anche 23 persone, tutte domiciliate nello stesso condominio del 39enne; anche le loro abitazioni sono risultate allacciate abusivamente alla rete elettrica, escamotage perfetto per far diminuire o addirittura azzerare la spesa dell’utenza elettrica in tempi di caro-bollette. Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo ha convalidato l’arresto del commerciante, mentre tutti gli altri indagati dovranno rispondere di furto aggravato e, in caso di condanna, dovranno scontare una pena dai 2 ai 6 anni di reclusione.

Ultime notizie